IN ONDA

Privato: Rassegna stampa

Presentato da Pierpaolo Burattini

Condotta da Pierpaolo Burattini[...]


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

Perugia – Brescia 4-0. Il Grifo straripa al Curi e cala il poker

Written by on 04/02/2023

Perugia – Brescia 4-0. Il Grifo straripa al Curi e cala il poker

La classifica ora premia gli sforzi degli ultimi due mesi con la banda Castori per la prima volta fuori dalla zona calda della classifica

04/02/2023

L'esultanza di Santoro

L'esultanza di Santoro

Il Grifo plana sul Curi e affonda i suoi artigli sul malcapitato Brescia che regge per quasi tutto il primo tempo prima di cedere allo strapotere biancorosso che mette a frutto la superiorità numerica dilagando e calando il poker. La classifica ora premia gli sforzi degli ultimi due mesi con la banda Castori per la prima volta fuori dalla zona calda della classifica.

LE FORMAZIONI

Squadra che vince non si cambia è il motto di Castori che sostituisce solo gli assenti Dell’Orco, squalificato, e Olivieri. I nuovi arrivi dal mercato per ora vanno in panchina. Davanti a Gori la difesa a tre è composta da Sgarbi, Curado e Rosi che scala sul centro-sinistra. Casasola e Lisi sono confermati sulle corsie così come Iannoni e Santoro a centrocampo. Sulla trequarti agisce Kouan alle spalle della coppia formata da Di Carmine e Di Serio.

Dall’altra parte Clotet propone Bisoli come regista arretrato e la coppia Rodriguez-Bianchi in attacco.

LA CRONACA

Partenza abbastanza bloccata con il Perugia che prova a fare la partita e il Brescia che fa densità nella propria trequarti. la prima occasione è per il Grifo al 13′ con un cross di Sgarbi e l’anticipo di testa di Di Serio che stavolta non inquadra di poco la porta.

Svolta della gara al 16′ con Karacic che, già ammonito, affonda il tackle in ritardo sullo sgusciante Lisi e si vede sventolare da Valeri il cartellino rosso dopo il secondo giallo.

Botta e risposta al 20′, prima Bianchi sfugge in posizione sospetta calciando però debolmente, poi Lisi esplode un destro da lontanissimo con Andrenacci che tocca quel tanto che basta per mandare il pallone sul palo.

Al 25′ Curado non ce la fa dopo uno scontro e lascia il posto ad Angella.

Bella azione biancorossa alla mezzora, scambio Lisi-Di Carmine-Lisi con conclusione di destro dell’esterno che non trova la porta. Ci prova anche Angella di testa ma la distanza è eccessiva per impensierire Andrenacci.

Insiste il Perugia che preme e schiaccia l’avversario in area. Al 37′ tiro al volo di Santoro deviato con un grande intervento di Andrenacci che non può nulla sulla successiva azione dello stesso Santoro che entra in area da sinistra e pennella un destro rasoterra che si insacca all’angolino opposto.

Prova a reagire il Brescia che nel maxi recupero di 6′ concesso da Valeri trova la conclusione da fuori di Bjorkengren, parata da Gori, dopo una serpentina pericolosa di Bianchi in area.

Si va negli spogliatoi con il vantaggio biancorosso.

Al rientro in campo Castori toglie gli ammoniti Rosi e Santoro per inserire Bartolomei e Paz. Al 3′ minuto subito pallone in profondità per Di Serio che stoppa e rientra con Coeff che entra in ritardo e lo stende. Valeri indica il dischetto, il Var conferma e Casasola spiazza Andrenacci per il 2 a 0. Palla al centro e il Perugia cala subito il tris. Calcio d’angolo dalla destra e fucilata di testa di Kouan che inchioda Andrenacci.

Il Grifo straripa e sfiora il quarto gol con una doppia occasione di Di Serio e Bartolomei che vengono miracolosamente arginati. Al 14′ traversa di Iannoni dopo deviazione di Andrenacci.

Alla mezzora, dopo l’esordio di Capezzi per Kouan, arriva la volta di Angella che prende l’ascensore e di testa infila il pallone sotto l’incrocio per il 4 a 0.

Nel finale solo passerella, un gol annullato a Capezzi e grande festa per la Curva Nord che rispolvera il coro Grifo Robot quantomai appropriato dopo la prestazione spaziale dei biancorossi.

 

LE PAGELLE

Gori – 6 – Praticamente inoperoso. L’unica parata nel finale

Sgarbi – 6 – Bianchi è più veloce ma se la cava

Curado – 6 – Esce sopo 20 minuti per infortunio

Rosi – 6,5 – Primo tempo di sostanza prima di uscire precauzionalmente a causa dell’ammonizione

Casasola – 7 – Infallibile dal dischetto e uomo assist insostituibile

Iannoni – 7,5 – Ringhia a tutto campo mostrando personalità nelle giocate. La traversa gli nega il gol

Santoro – 7,5 – Perfetto in mezzo al campo. Prima scalda i guanti di Andrenacci poi indovina l’angolo e trova il meritato primo gol in biancorosso

Kouan- 7 – Torna al gol e ad esaltarsi sotto la nord

Lisi – 7 – Vivacità e corsa sulla sinistra. Propizia l’espulsione di Karacic

Di Carmine – 6 – Non è ancora brillante ma gioca per la squadra

Di Serio – 7,5 – Gli manca solo il gol. Inventa, pressa, conclude e sostiene l’attacco da veterano

 

Paz – 6 – Schierato da difensore se la cava senza sbavature

Bartolomei – 6 – Entra per l’ammonito Santoro ed organizza il centrocampo

Angella – 6,5 – Un errore iniziale, poi ritrova le misure e festeggia il suo ritorno al Curi con il gol

Matos – 6 – Mette minuti nel suo motore da rodare dopo il lungo infortunio

Capezzi – 6 – Assaggia il prato del Curi


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist