A Jacopo Costantini il Nastro d’Argento come miglior attore esordiente (AUDIO)

Written by on 24/06/2021

A Jacopo Costantini il Nastro d’Argento come miglior attore esordiente (AUDIO)

L'attore perugino: "Premio che dedico alla mia famiglia e ai registi con cui ho lavorato e lavorerò"

24/06/2021

gr

Jacopo Costantini e Andra Gatta con il Nastro d'Argento

PERUGIA – Nastro d’Argento per l’attore perugino Jacopo Costantini, protagonista insieme a Lodo Guenzi (dello Stato Sociale) e Matteo Gatta del film diretto da Antonio Pisu, ‘Est. Dittatura Last Minute’, prodotto da Genoma Films di Bologna. Dopo la prima mondiale al Festival Internazionale del Cinema di Venezia, la pellicola ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti.

Nastro d’argento Jacopo Costantini

Costantini, classe 1989, perugino doc, ha alle spalle tanta gavetta. Figlioccio di Lello Arena, fa il suo esordio a teatro, proprio di fianco all’attore napoletano, al Quirino, in ‘Miseria e nobiltà’. Diverse poi le esperienze, sempre a teatro al Plautus festival con la compagnia Teatro europeo Plautino di Sarsina, a Perugia con il Teatro di Sacco e infine nel 2018 con lo Stabile dell’Umbria. Il motto che lo guida è preso in prestito da Lord Baden Powell, il fondatore degli scout. “Lui diceva che la vera felicità consiste nel fare la felicità degli altri. Recitare per me è raccontare storie”. Nell’ambito dell’edizione numero 75 dei Nastri d’Argento – premio cinematografico italiano, assegnato dal 1946 dal Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani con premiazione a Roma al MAXXI, il Museo Nazionale delle arti del XXI secolo – ha ricevuto il prestigioso riconoscimento come miglior attore esordiente del cinema italiano. Insieme a lui, sono stati premiati anche Lodo Guenzi, Matteo Gatta, Ludovica Francesconi (Sul più bello), Alice Pagani (Non mi uccidere). Riconoscimento in passato andato anche a Elio Germano, Riccardo Scamarcio, Silvio Muccino tanto per citarne alcuni. Un premio che per Costantini è uno stimolo a raccontare altre storie e voler fare ancora di più. Le parole di Jacopo Costantini ai microfoni di Umbria Radio.

 

Est. Dittatura Last Minute

‘Est. Dittatura Last Minute’ ha ricevuto anche l’apprezzamento del pluri vincitore di Oscar, Oliver Stone che dal Festival di Venezia commentava: “Ho anche visto un film davvero interessante sui giovani in Italia che si intitola ‘Est’, una storia vera su 3 giovani italiani che intraprendono un viaggio in Romania. È un film affascinante, semplice e bello”. Si tratta di un road-movie ambientato alla vigilia della caduta del muro di Berlino, tratto da una storia vera, e girato tra il cesenate e la Romania. Le riprese si sono concluse a dicembre in Transilvania. La trama. A poche settimane dalla caduta del Muro di Berlino Pago, Rice e Bibi (Jacopo Costantini), tre ragazzi di ventiquattro anni, lasciano la tranquilla e ovattata Cesena in cerca di avventura: dieci giorni di vacanza nell’Europa dell’Est, luoghi in cui è ancora presente il regime sovietico. Giunti a Budapest conoscono Emil, un rumeno in fuga dal suo paese a causa della dittatura di Ceausescu. L’uomo, preoccupato per la famiglia rimasta in Romania, chiede l’aiuto dei tre ragazzi cesenati. Il compito è tanto semplice quanto pericoloso: portare una valigia alla moglie e alla figlia. Ed è così che i tre, mossi dal trasporto solidale e in cerca di emozioni, decidono di dirigersi verso Bucarest, nel cuore

Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist