IN ONDA

Playlist musicale


Raccolta di brani italiani e stranieri ! tutte le ultime uscite musicali in un programma veloce e brillante


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

Sei mesi dal sisma, l'Umbria è viva. La presidente Marini: "Ce la faremo a ripartire tutti insieme"

Written by on 24/02/2017

Sei mesi dal sisma, l'Umbria è viva. La presidente Marini: "Ce la faremo a ripartire tutti insieme"

24/02/2017

PERUGIA – “Oggi sono sei mesi esatti dalla scossa del 24 agosto. Sarò a Norcia con il presidente Gentiloni ed incontreremo i cittadini di San Pellegrino e poi con il sindaco prenderemo parte all’apertura della mostra mercato nazionale Nero Norcia. Qui c’è voglia di fare, di ripartire, gente tenace e laboriosa”: è il pensiero della presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, affidato ad un post sulla sua pagina Facebook. Ed oggi il premier Paolo Gentiloni sarà prima a San Pellegrino di Norcia e poi si trasferirà nel centro storico della città per l’inaugurazione della mostra mercato del tartufo nero. 

 
Sono infatti passati sei mesi da quel 24 agosto quando la terra ha tremato nel centro Italia, mettendo in ginocchio Umbria, Marche e Lazio. Dopo 180 giorni, sottolinea il settimanale La Voce nell’edizione di questa settimana, diverse cose comunque sono state fatte: messe in sicurezza case, chiese, edifici pubblici e opere d’arte; le campanelle delle scuole a tempo di record hanno nuovamente suonato in container polifunzionali; riaperte alcune zone del centro storico di Norcia; arrivati i moduli abitativi in varie parti; a San Pellegrino consegnate le prime 18 casette di legno; molti tunnel agricoli sistemati per gli allevatori; al di sopra di ogni aspettativa la solidarietà giunta da ogni parte d’Italia, d’Europa e del mondo. Certo, c’è ancora molto da fare e tutti ne sono consapevoli. La sinergia creata a livello istituzionale faciliterà la rinascita di Norcia e delle valli limitrofe.
In tutto questo ‘gioca’ un ruolo di primo piano san Benedetto, il grande ‘costruttore’ della civiltà europea fondata sui valori cristiani. Le abbazie benedettine hanno promosso studi, industrie e arti, intorno a esse sono sorti città e villaggi, collocandosi al centro della vita non soltanto religiosa, ma anche culturale, sociale e politica dell’Europa. La ricostruzione morale delle persone e materiale di case e chiese della Valnerina non può prescindere dal messaggio e dai valori che il grande patriarca dei monaci d’Occidente ha lasciato in eredità. Per sottolinearlo, quest’anno la Fiaccola benedettina “Pro Pace et Europa Una” verrà accesa a Norcia sulle macerie della basilica di San Benedetto.
La cerimonia è prevista per sabato 25 febbraio alle 16, a sei mesi esatti dalla prima forte scossa di terremoto. Saranno presenti, oltre naturalmente ai fedeli, l’arcivescovo Renato Boccardo, i monaci di Montecassino, Subiaco e Norcia, i Sindaci delle tre comunità e altre autorità.
Per leggere tutto l’articolo de ‘La Voce‘ clicca qui: http://www.lavoce.it/a-sei-mesi-dal-sisma-norcia-accende-la-fiaccola-2/

Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist