È il giorno della maturità, oltre 7 mila i maturandi umbri

Written by on 16/06/2021

È il giorno della maturità, oltre 7 mila i maturandi umbri

Al via mercoledì l'esame di stato senza scritti, solo un colloquio orale

16/06/2021

gr

PERUGIA – Al via mercoledì 16 l’esame di maturità per oltre 7mila maturandi umbri, 7.444 per la precisione gli studenti dell’Umbria tra scuole statali e paritarie, di cui 5.667 su Perugia, 1.777 su Terni. Anche quest’anno, causa Covid, le modalità di esame saranno diverse: ci sarà solo un colloquio orale, non sono previste prove scritta.

Solo orale, niente scritti

Anche quest’anno gli esami di maturità si svolgeranno in una modalità insolita, “in linea con quanto già predisposto l’anno scorso in piena emergenza pandemica”, aveva detto la dirigente dell’Ufficio scolastico regionale Antonella Iunti dalle pagine de La Voce . “I ragazzi inizieranno la prova partendo dall’analisi di un elaborato assegnato loro dai Consigli di classe alla fine di aprile, sulla base del lavoro svolto durante l’anno, e che doveva essere consegnato entro la fine di maggio. L’elaborato riguarda le discipline caratterizzanti l’indirizzo di studio”. Rispetto all’anno passato, in piena pandemia, l’approccio – sostiene la dirigente – sarà diverso: “L’anno scorso l’esame di maturità ha rappresentato il primo momento di ripresa delle attività in presenza”. E ricorda la riunione svolta per la gestione del protocollo di sicurezza: “Tutto era da analizzare e da comprendere, le scuole erano molto perplesse nell’elaborazione delle soluzioni”. Quest’anno, “forti dell’esperienza consolidata lo scorso anno, le scuole sono più sicure e sapranno gestire sicuramente meglio la procedura di attuazione del protocollo di sicurezza previsto”.

A fare paura la terza parte del colloquio

Secondo un sondaggio condotto da ScuolaZoo su 17 mila maturandi intervistati in tutta Italia, molto sono spaventati soprattutto dalla terza parte del colloquio orale. In questo passaggio, il candidato deve strutturare un discorso multidisciplinare partendo da un materiale (testo, foto, articolo, problema, progetto) scelto dai professori della commissione. Più della metà dei maturandi (il 51%) ha infatti paura di non sapere fare i collegamenti tra le materie, mentre il 37% ha il terrore di non proferire parola durante l’esame facendo scena muta. Non preoccupa invece la platea schierata dei prof: solo il 9% li teme. Una volta che l’esame di Stato sarà finito il 33% dei diplomati ha in programma un viaggio con gli amici e il 26% partirà anche da solo. I più pigri (il 20%) trascorreranno il periodo post-esame sul divano, mentre un instancabile 13% non farà una pausa estiva. È già tempo di studiare per i test d’ingresso.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist