L’Umbria chiede la riapertura dei negozi il sabato pomeriggio

Written by on 09/03/2021

L’Umbria chiede la riapertura dei negozi il sabato pomeriggio

Proposta dalla presidente Tesei la modifica contenuta nell'ordinanza del Cts. "Un primo passo positivo" commenta Confcommercio Umbria

09/03/2021

Un negozio chiuso a causa delle restrizioni anti Covid

L'Umbria chiede la riapertura dei negozi il sabato pomeriggio

PERUGIA- Verso un cambiamento, già nel prossimo fine settimana, per l’ordinanza della Regione Umbria sulle norme di contenimento della pandemia. In particolare, per quanto riguarda l’apertura dei negozi il sabato pomeriggio.  Lo ha annunciato la presidente Donatella Tesei, nel corso dell’ultima seduta dell’Assemblea legislativa, contando, ha detto, su dati in miglioramento.

“Ho chiesto al Ministero della Sanità e al Cts -ha detto la governatrice- due modifiche. La prima per riaprire gli esercizi commerciali di vicinato già da sabato viste le ferree misure di sicurezza messe in campo già dall’ultima ordinanza.

Inoltre, ho già chiesto al Governo ristori adeguati a coprire anche le ordinanze regionali;  tema al vaglio dell’Esecutivo nazionale, e che dovrà essere presentato al Consiglio dei ministri”.

Il positivo commento di Confcommercio Umbria

“Una prima positiva risposta alle nostre pressanti sollecitazioni -ha affermato il presidente di Confcommercio Umbria, Giorgio Mencaroni- Un segnale di incoraggiamento per tantissime imprese umbre che nello scorso fine settimana hanno vissuto l’obbligo di chiusura del sabato pomeriggio con un enorme senso di frustrazione.

In attesa della nuova ordinanza regionale che chiarirà nel dettaglio le scelte della Regione, e delle misure che il governo in questo momento sta pensando di adottare per arginare la pandemia, che resta il nostro obiettivo prioritario, ci sentiamo comunque di condividere la posizione della presidente Tesei, che ha dimostrato sensibilità nei confronti delle richieste delle imprese.

Ci auguriamo che sia comunque un primo passo verso misure a maglie più larghe che consentano alle imprese di poter lavorare, pur nelle condizioni difficilissime determinate dalla eccezionalità della situazione che stiamo vivendo.

Continuiamo a pensare che la stretta sui negozi, che sanno garantire le condizioni di sicurezza -ha concluso il presidente di Confcommercio Umbria, Mencaroni- non risolva il problema del sovraffollamento in alcune aree dei nostri centri urbani, come purtroppo ha dimostrato la cronaca. E che, invece, aggravi le già forti criticità economiche in cui versano gli operatori.

Oltre a generare un malcontento che ben esprime l’esasperazione di intere categorie di imprese, messe in ginocchio da un anno di pandemia”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist