Triestina – Perugia 2-1. Il Grifo troppo molle al “Nereo Rocco” va ko e si allontana dalla testa

Written by on 19/12/2020

Triestina – Perugia 2-1. Il Grifo troppo molle al “Nereo Rocco” va ko e si allontana dalla testa

19/12/2020

PERUGIA – Penultima gara del 2020 per il Perugia che fa visita alla Triestina sul terreno di gioco del Nereo Rocco per la sfida della sedicesima giornata di andata. I Grifoni, dopo il pareggio casalingo con la Virtus Verona, inseguono Padova e Sudtirol in classifica, mentre i giuliani, che hanno fermato proprio il Padova sul pareggio nell’ultimo turno, provano a riagganciare le prime della classe dopo una prima parte di campionato tutt’altro che brillante con la svolta tecnica di Pillon.
Fabio Caserta deve rinunciare ancora a negro e Bianchimano, e opta per qualche cambio a centrocampo sulla scorta di quanto fatto nel finale della partita del Curi coincisa con la rimonta sulla Virtus. Davanti a Fulignati confermata la difesa con Rosi, Angella e Monaco, sulle corsie vanno Elia e Favalli, preferito a Crialese, mentre a centrocampo accanto a Burrai il tecnico sceglie Kouan e Sounas, quest’ultimo al posto di Dragomir. In attacco via libera a Melchiorri e Murano. Pillon lascia in panchina Lodi ma si affida all’esperienza di Granoche in attacco accanto a Mensah.

La partenza è subito in salita per il Perugia con la Triestina che dopo 4 minuti si ritrova subito in vantaggio. Palla persa da Burrai, Boultan affonda centralmente e calca dai 22 metri un destro che rimbalza malamente e beffa un incerto Fulignati.
Il Grifo non ci sta e prova ad organizzare una reazione che si concretizza dopo il quarto d’ora con 4 occasioni.
Al 16′ Rosi su calcio d’angolo di testa indirizza verso la porta, ma sulla linea libera Granoche. Pochi secondi e Melchiorri tenta una girata al volo di sinistro, ma Offredi si supera e devia sul fondo.
Al 18′ Favalli, lanciato in profondità, si trova di fronte a Offredi, ma il portiere riesce a ribattere sul fondo con l’aiuto di Tartaglia che rimedia al precedente werrore che aveva spianato la strada al numero 3 del Perugia.
I biancorossi non riescono a recuperare il risultato e al 39′, dopo un destro di Rizzo deviato sul fondo da Fulignati, capitolano per la seconda volta per un colpo di testa di Boultam che salta indisturbato su cross da calcio d’angolo e insacca la sua doppietta.
Doccia fredda per i Grifoni che costruiscono un paio di mischie in area nel finale di tempo e reclamano invano anche su un calcio di rigore in piena area su Rosi.

Nella ripresa i Grifoni provano ad alzare il ritmo e al 5′ collezionano un’occasione gigantesca con Rosi che su una corta ribattuta di Offredi su un destro da trenta metri di Burrai ha la facile occasione per il tap in vincente ma manda alto sopra la traversa. Il Perugia continua a spingere ma il sinistro al 9′ di Melchiorri si spegne sul fondo.
I Grifoni però non sono rapidi a centrocampo e si affidano ad improbabili lanci lunghi.
Caserta allora cambia assetto mettendo in campo Falzerano, Minesso e Vanbaleghem e per Rosi, Sounas e Burrai e cambiando l’assetto in un 4-4-2. La variazione però non porta miglioramenti nel gioco e qualche speranza i Grifoni la colgono dalla maldestra deviazione di Tartaglia che all’80’ devia nella propria porta un cross dalla destra su calcio d’angolo.
nel finale l’assalto del Perugia è vano e si limita ad una sola occasione di Angella che di testa non trova la porta. Si chiude al Nereo Rocco la striscia di risultati utili consecutivi dei biancorossi che collezionano la terza sconfitta in campionato e perdono un punto dal Sudtirol capolista.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist