Lecce – Perugia 0-0. Il Grifo non molla e conquista un punto preziosissimo

Written by on 23/10/2021

Lecce – Perugia 0-0. Il Grifo non molla e conquista un punto preziosissimo

23/10/2021

Ancora una sfida con una “grande” in trasferta per il Perugia che al “Via del mare” affronta il Lecce di mister Baroni reduce dal pareggio di Ascoli. I Grifoni vogliono dare continuità alla vittoria ottenuta contro il Brescia tra le mura amiche seppur su un campo molto complicato. Alvini deve fare i conti con le assenze di Burrai infortunato e di Lisi squalificato e con Matos non al meglio che parte dalla panchina. Al suo posto Carretta a fare coppia con De Luca. A centrocampo Falzerano va a sinistra con Ferrarini inserito a destra, mentre in mezzo Santoro è preferito a Ghion per affiancare Segre. Confermatissimo Kouan sulla trequarti cosi come la linea difensiva con Angella, Sgarbi e Dell’Orco davanti a Chichizola.
I giallorossi invece non hanno Helgason infortunato, sostituito da Majer a centrocampo. In attacco spazio al tridente Coda, Strefezza, Di Mariano.

L’avvio del match è subito arrembante per il Lecce che quando aggredisce la profondità è pericolosissimo. Il primo tentativo è di Lucioni dal limite ma il tiro non impensierisce Chichizola. A neanche un minuto di distanza Di Mariano incorna sul secondo palo servito da Gendrey ma sbaglia la misura a tu per tu con Chichizola che aveva avviato l’azione avversaria regalando con un rinvio errato il pallone ai giallorossi.

Sul fronte avversario Santoro porta palla in area ma invece di aggredire la porta tenta il cross verso il centro e l’azione finisce in corner.

Di Mariano, che in velocità è indubbiamente una spina nel fianco della difesa perugina, entra in area, serve Strefezza e quest’ultimo tenta la botta a porta praticamente spalancata difesa col corpo da Dell’Orco.

La prima ammonizione del match è per Angella che entra male in scivolata su Gendrey che stava volando via sulla fascia.

Quando l’ardore agonistico del primo quarto d’ora sembra un po’ ridimensionato, per il Perugia fiocca una doppia occasione, la prima sulla testa di De Luca servito da un lancio lungo di Angella con l’uscita di Gabriel fuori area e la seconda sugli sviluppi di un corner con un tiro al volo dal limite di Segre che però finisce lontano dalla porta.

Troppi errori in disimpegno per la squadra ospite favoriscono le incursioni in area di rigore del Lecce, che ha sempre l’uomo giusto al posto giusto.

Al 38’ è ancora Di Mariano a impensierire Chichizola su cross di Coda. Niente di fatto.

L’ultima incornata del primo tempo è di Majer su cross di Barreca. Il pallone sfila a lato di pochissimo.

Il secondo tempo si apre con un Grifo più padrone del campo e la prima azione in area è di Kouan che impatta il pallone con una torsione di testa di poco alta sulla traversa.

Al 50’ Lecce vicinissimo al goal con Coda che sempre di testa colpisce l’incrocio dei pali, prima che Baroni rivoluzioni tutto l’assetto offensivo con tre cambi in un solo slot.

Dall’altra parte Vanbaleghem messo in campo per Segre ha un grande impatto sulla partita sia in fase d’interdizione che di costruzione del gioco.

Le squadre, allungate rispetto al primo tempo, nei lanci lunghi non trovano quasi più varchi contro difese assolutamente ben organizzate. Nel Grifo comunque più ordinato e intraprendente si fa sentire anche l’esperienza di Aleandro Rosi, entrato al posto di Ferrarini.

All’83’ il miglior contropiede della partita è divorato dal Perugia: Matos porta palla in area per passarla a  Kouan in area due contro due ma il passaggio all’ivoriano è corto e debole.

Il finale di gara è senza emozioni ed un Perugia più sicuro dei suoi mezzi nella ripresa sorretto da un’ottima prestazione del reparto difensivo conquista un punto importante sul campo di un Lecce che ha comunque dimostrato di essere attrezzatissimo in ogni reparto. Il pareggio proietta i Grifoni al match di giovedì con la Reggina provati ma illesi e con un risultato ancora positivo: 0 goal subiti è solo esiti utili in trasferta.

 

IL TABELLINO

Lecce (4-3-3): Gabriel; Gendrey, Tuia (72’ Meccariello) Lucioni, Barreca (80’ Paganini) Majer, Hjulmand, Gargiulo; Strefezza, (62’ Listkowski) Coda (62’ Rodriguez) Di Mariano (62’ Olivieri)

Perugia (4-3-1-2): Chichizola; Sgarbi, Angella, Dell’Orco; Ferrarini (60’ Rosi) Segre (46’ Vanbaleghem) Santoro (85’ Ghion) Falzerano; Kouan; De Luca (46’ Murano) Carretta (68’ Matos)

Ammoniti: 17’ Angella; 65’ Listkowski; 80’ Meccariello; 88’ Rodriguez


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist