Infrastrutture, Tesei: “In arrivo Umbria nuovi finanziamenti grazie al Pnrr”

Written by on 28/10/2021

Infrastrutture, Tesei: “In arrivo Umbria nuovi finanziamenti grazie al Pnrr”

Annunciati interventi su ex Fcu e Orte-Falconara, a cui si aggiungono Brt Perugia e Ciclovia Argentario-Civitanova per altri 106 milioni di euro assegnati attraverso i fondi

28/10/2021

Infrastrutture (Pnrr)

La presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei

Un incontro tra il Ministro alle Infrastrutture, Enrico Giovannini, la Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, e l’assessore regionale ai Trasporti, Enrico Melasecche, è quello che si è tenuto nei giorni scorsi in merito ai progetti delle grandi infrastrutture inseriti nel Pnrr, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Nuovi finanziamenti per le infrastrutture

 Alla conferma dei finanziamenti per gli interventi infrastrutturali e tecnologici dell’intera rete della ex Ferrovia Centrale Umbra, per centosessantatre milioni, e per i lavori lungo la linea di Alta Velocità Regionale Orte-Falconara, per cinquecentodieci milioni di euro, si sono aggiunti i finanziamenti per oltre ottantasei milioni di euro a favore della realizzazione del Brt di Perugia, vale a dire il Bus Rapid Transit previsto nel Pums – Piano urbano della mobilità del capoluogo umbro, e i venti milioni per la realizzazione del tratto umbro della ciclovia che collegherà il Monte Argentario con Civitanova Marche.

Soddisfazione da parte della presidente Tesei

“Grazie alla validità dei progetti presentati, nonché alla continua interlocuzione con i Ministri -sottolinea la presidente della Regione, Donatella Tesei- stiamo ottenendo ottimi risultati in merito all’assegnazione dei fondi Pnrr. In ambito infrastrutturale, nell’ultimo incontro avuto con il ministro Giovannini, abbiamo avuto non solo conferma del finanziamento dei lavori per l’ex Fcu e  per l’Alta velocità regionale, ma abbiamo anche ottenuto i finanziamenti per la realizzazione sia del tratto umbro della ciclovia che partirà dalla Toscana per arrivare nelle Marche, sia del Brt del capoluogo, un progetto fortemente voluto dal sindaco Andrea Romizi e su cui la sua Amministrazione ha lavorato da tempo con grande convinzione e determinazione. Ovviamente ora il nostro obiettivo – ha concluso la presidente – è quello di riuscire ad ottenere il finanziamento di ulteriori progetti regionali, tra questi anche il Brt di Terni di cui stiamo verificando, nel caso in cui non fosse tra i progetti approvati nel Pnrr, la possibilità di inserirlo nella nuova programmazione europea”.

La soddisfazione di Romizi

Ottantasette milioni di euro. Questa è la cifra che il Comune di Perugia ha ottenuto tramite i finanziamenti del Pnrr (Piano nazione di ripresa e resilienza) per la realizzazione del Brt, Bus Rapid Transit, a cui si aggiungeranno 5 milioni di euro cofinanziati tra Comune e Regione, per un’opera dal costo complessivo di 92 milioni di euro. Il progetto – spiega una nota del Comune – è partito da lontano: infatti, già nel Pums (Piano urbano della mobilità sostenibile), approvato nella scorsa consiliatura, si è previsto il rafforzamento della rete delle rapporti pubblico anche mediante la realizzazione di un nuovo Sistema rapido di massa di tipo Brt.

La tecnologia

La tecnologia Brt, molto diffusa in tante città europee, si basa su un concetto avanzato di trasporto su gomma con standard di particolare qualità, caratterizzato da un basso livello di emissione ed elevata capacità di trasporto. La linea che verrà realizzata servirà uno dei principali corridoi di mobilità urbana e suburbana, la Pievaiola – Settevalli (linea Castel del Piano – Fontivegge), attraversando i quartieri di Strozzacapponi, Sant’Andrea delle Fratte, San Sisto, Case Nuove di Ponte della Pietra. La lunghezza è di 12,5 chilometri e toccherà importanti poli della città (zona industriale, ospedale, sedi universitarie, stazione ferroviaria, terminal bus, minimetrò). Considerata la grande rilevanza del progetto, per il suo sviluppo è stato siglato un protocollo d’intesa con la Regione, l’Università e l’Azienda ospedaliera, a cui si aggiunge anche la collaborazione con Rfi per la riqualificazione dell’altro fronte della stazione, dove sarà realizzato il capolinea di Perugia-Fontivegge.   Il Brt prevedrà l’uso di veicoli elettrici snodati di design moderno a elevata capacità di trasporto (120 passeggeri). Si prevedono 21 fermate di rilevante qualità architettonica. “È stato un percorso duro, un lavoro ricco di sfide, ma quello che abbiamo raggiunto oggi – spiega il sindaco Andrea Romizi – è un grande successo che ci inorgoglisce e ci rende fieri. Questo sistema innovativo e il lavoro e la professionalità che lo hanno preceduto sono l’ulteriore segno della città che cambia”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist