IN ONDA

Playlist musicale


Raccolta di brani italiani e stranieri ! tutte le ultime uscite musicali in un programma veloce e brillante


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

Nuove rotte nazionali ed internazionali per l'aeroporto di Perugia

Written by on 23/06/2017

Nuove rotte nazionali ed internazionali per l'aeroporto di Perugia

23/06/2017

PERUGIA – Novità per i trasporti umbri anche in campo aereo. Venerdì mattina nella sala Fiume di Palazzo Donini a Perugia, il presidente della Sase, società di gestione dell’Aeroporto internazionale dell’Umbria, insieme ai soci della società e alla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, hanno annunciato l’arrivo di due nuove compagnie aeree per lo scalo “San Francesco d’Assisi”. Fly Volare e Fly Marche da 15 luglio opereranno in Umbria su rotte nazionali ed internazionali. Nuovi collegamenti, dunque, per Perugia che, grazie all’aereo da 138 posti della compagnia maltese con soci italiani Fly Volare, permetterà collegamento con Brindisi, Lamezia, Cagliari, Palermo, Amsterdam e Casablanca. Con un aereo da 20 posti, invece, la Fly Marche farà rotta su città turistiche e balneari, anche straniere, come Olbia, Rimini, Elba, Bastia, Mostar, Zara e Lussino.  Dal primo settembre e per quattro volte alla settimana, Fly Marche collegherà Perugia anche a Milano Linate. Biglietti già a disposizione dal primo luglio. Si sta lavorando, per l’inverno, su altre rotte e su altre compagnie, tra cui una russa.
Presidente Marini “Un lavoro importante quello della Sase, come sottolineato dalla presidente Marini che ha spiegato come “in un momento in cui molti piccoli aeroporti chiudono, il lavoro della Sase in questi anni ha permesso di avviare un percorso di potenziamento dei voli”. La Regione, insieme alla Camera di Commercio e alla fondazione Cassa di Risparmio di Perugia hanno investito nell’aeroporto umbro stanziando, ciascuna, un milione di euro per tre anni. Un impegno economico importante accanto al quale la Regione ha posto il tema della tassa di soggiorno. L’intenzione è quella di aprire una discussione, da condividere con l’Anci, sull’ampliamento dell’imposta per turisti, già presente in alcune città d’arte umbre, a tutta la regione. Rispetto al tema dei piccoli aeroporti la Marini ha spiegato di voler aprire, nell’immediato futuro, di un ragionamento istituzionale a livello nazionale. Da ultimo la presidente ha parlato dell’alta velocità in Umbria. A luglio, durante l’incontro con il ministro delle infrastrutture Graziano Delrio, la Marini porterà la questione dell’alta velocità in Umbria: “a cominciare da Perugia – ha spiegato la governatrice – che oggi vive in una condizione di massimo isolamento anche rispetto alla linea Ancona-Roma che serve invece un’altra parte della regione”. 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist