Inaugurato a Perugia l’Anno giudiziario

Written by on 30/01/2021

Inaugurato a Perugia l’Anno giudiziario

"Elevata professionalità dei magistrati della Procura della Repubblica di Perugia" è quanto ha sottolineato il Procuratore generale Claudio Cicchella

30/01/2021

La sede della Procura della Repubblica di Perugia

PERUGIA- Con l’intervento del Procuratore generale reggente della Corte di Appello del capoluogo umbro, Claudio Cicchella, è stato inaugurato a Perugia l’Anno giudiziario. Una cerimonia, avvenuta in forma molto ristretta a causa delll’emergenza sanitaria Covid, e seguita da remoto da varie autorità, nella mattina di sabato 30 gennaio.

Un intervento, in cui è stata sottolineata l’elevata professionalità dei magistrati della Procura della Repubblica di Perugia, facendo riferimento, in particolare, al caso Sanitopoli in Umbria e al procedimento che vede imputato, tra gli altri, l’ex consigliere del Csm, Luca Palamara; due procedimenti, ha ricordato il Procuratore, aventi ad oggetto fatti di particolare gravità

Parlando del Caso Palamara, in particolare, ha sottolineato come questo ultimo ha avuto ed ha una vasta eco mediatica per il fatto d’aver disvelato dinamiche e comportamenti inaspettati, ancor più gravi se ascritti a soggetti appartenenti all’ordine giudiziario.

“La pandemia -ha rilevato il Procuratore Cicchella– ha avuto delle ricadute importanti sull’attività di tutti gli uffici giudiziari.  In tutte le relazioni che ci hanno fatto pervenire i Procuratori della Repubblica del distretto, è evidenziato un calo di produttività, in parte conseguente ai contagi che hanno colpito magistrati, Polizia giudiziaria e personale amministrativo, in servizio negli uffici.

Dal dicembre 2020 la trattazione in presenza dei processi fissati dinanzi alla Corte di Appello si è notevolmente ridotta ed oscilla tra il 20 ed il 30 per cento ad udienza“.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist