Gubbio, cordoglio per la scomparsa del professor Giuseppe Dalla Torre

Written by on 04/12/2020

Gubbio, cordoglio per la scomparsa del professor Giuseppe Dalla Torre

Rettore della Lumsa fino al 2014, fu uno dei protagonisti della ripresa delle relazioni con la Libera Università Maria Ss. Assunta

04/12/2020

L'ex Rettore della Lumsa Giuseppe Dalla Torre, assieme a Papa Francesco

GUBBIO- Cordoglio da parte del Comune di Gubbio, per la scomparsa, a causa del Covid,  di Giuseppe Dalla Torre, Rettore della Lumsa dal 1991 al 2014, figura fondamentale per la ripresa delle relazioni  della Città dei Ceri con la Libera Università Maria Santissima Assunta.

Dalla Torre, ha guidato la Lumsa per ventitre anni consecutivi, facendola crescere in termini di spazi, di offerta formativa, di attenzione scientifica e di crescita della comunità accademica. E’ sotto la sua guida che l’originario Istituto Universitario di Magistero Maria Santissima Assunta è diventato la Libera Università Maria Santissima Assunta. Oltre seicento, le sue pubblicazioni scientifiche, tra monografie, saggi e articoli. Rilevante, è stata la sua partecipazione ai lavori della Commissione paritetica per la revisione del Concordato fra Stato e Santa Sede, come segretario della delegazione governativa italiana, dall’inizio delle trattative nel 1976 fin quasi alla stipula dell’Accordo del 1984. Dal 1997 al 2019 è stato presidente del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano. Alla guida del Tribunale ha affrontato con discrezione e misura processi caratterizzati da un grande clamore mediatico, come quelli legati al caso Vatileaks.

“Il Covid si è purtroppo portato via un’altra persona con la quale questa città ha avuto un legame speciale, e con la quale io stesso ho avuto rapporti importanti -dice il sindaco di Gubbio, Filippo Mario Stirati, esprimendo il proprio cordoglio per la scomparsa di Giuseppe Dalla Torre– giurista, per lunghi anni al servizio della Santa Sede. uno dei nostri principali interlocutori per il pieno recupero di un’esperienza formativa, oltre che una fondamentale esperienza culturale che sembrava irrimediabilmente compromessa”.

 

 

 

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist