IN ONDA

Copertina programma Radio Economy

Radio Economy

Dall'Umbria all'economia globale

condotto da Federico Fabrizi con la [...]


Info and episodes

GIORNALE RADIO

Giorno della Memoria, tante iniziative in Umbria per non dimenticare

Written by on 26/01/2022

Giorno della Memoria, tante iniziative in Umbria per non dimenticare

Incontri, letture e proiezioni cinematografiche promosse da enti locali ed istituzioni culturali per tenere vivo il ricordo affinchè simili tragedie non possano mai più ripetersi

26/01/2022

Il campo di concentramento di Dachau

Il campo di concentramento di Dachau

Il 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria, istituito nel 2005 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, come ricorrenza internazionale per commemorare le vittime dell’Olocausto. Questo in ricordo del 27 gennaio 1945  data in cui le truppe sovietiche dell’Armata Rossa abbatterono i cancelli del Campo di concentramento di Auschwitz liberando i pochi superstiti rimasti all’interno di esso.

Per tenere vivo il ricordo di quanto è accaduto e per fare in modo che simili tragedie non possano mai più ripetersi sono numerose le iniziative pubbliche tra proiezioni ma anche presentazioni di libri, convegni e testimonianze.  Numerosi, come sempre, gli appuntamenti in Umbria, nonostante l’emergenza sanitaria Covid, organizzati in presenza e  a distanza dalle istituzioni culturali e dagli enti locali.

Le iniziative in Umbria per il Giorno della Memoria

Perugia

A Perugia mercoledì 26 e giovedì 27 gennaio alle 21, al Teatro Morlacchi di Perugia, Valter Malosti porta in scena Se questo è un uomo, l’irripetibile opera prima di Primo Levi, il libro di avventure più atroce e più bello del ventesimo secolo. In scena Valter Malosti, Lucrezia Forni e Giacomo Zandonà.

Giovedì 27, alle ore 11 presso la Sala Bruschi della Prefettura consegna di undici Medaglie d’Onore concesse dal Presidente della Repubblica a cittadini deportati ed internati nei lager nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Saranno presenti i sindaci dei comuni di residenza degli insigniti, il vice presidente della Regione Umbria, Roberto Morroni, la presidente della Provincia di Perugia, Stefania Proietti, i vertici delle Forze dell’Ordine, nonché un rappresentante dell’Ufficio Scolastico regionale e il presidente provinciale della Consulta degli studenti. Nel corso della cerimonia, è previsto un breve intervento musicale del clarinettista Giacomo Margaritelli che eseguirà brani della tradizione yiddish- klezmer.

Meditate che questo è stato è il titolo dell’evento in programma per giovedì 27 gennaio alle ore 17.30, in Aula Magna all’Università per Stranieri, (con diretta streaming), nel corso del quale gli studenti dell’Ateneo daranno vita alla lettura di testimonianze di ex deportati nei campi di sterminio e di perseguitati politici, etnici e religiosi. Il reading sarà intervallato da brani musicali eseguiti al pianoforte e commentati dal maestro Stefano Ragni, e preceduti dagli interventi del rettore Valerio De Cesaris, che della shoah si è occupato nell’ambito dei suoi studi, del prefetto di Perugia Armando Gradone, dal 2013 al 2017 a Siracusa, terra di emergenze umanitarie, e di Gabriella Mecucci, direttrice della rivista Passaggi Magazine.

Sempre nel capoluogo umbro, sabato 29 gennaio alle 16, nella Sala della Vaccara, l’associazione nazionale Ex Internati nei lager nazisti, sezione Teglia di Perugia, invita alla presentazione del volume E io no! Non sono tedesco! di Aurora Caporali e Tommaso Rossi. Interverranno, oltre agli autori, Leonardo Varasano, assessore alla cultura del Comune di Perugia, il professor Luciano Zani (Università di Roma La Sapienza), il professor Mario Tosti (Università di Perugia), con il coordinamento di Marco Terzetti dell’associazione nazionale Ex Internati nei lager nazisti.

Terni

A Terni, in occasione della celebrazione del Giorno della Memoria, mercoledì 26 gennaio alle 10 in diretta streaming sul canale Facebook di Arpa Umbria si è svolta la presentazione del libro St. Louis. Il coraggio di un capitano di Sara Dellabella e Alessio Lo Manto. All’incontro, organizzato da Arpa Umbria, Safa (Scuola di alta formazione ambientale) e Comune di Terni con la collaborazione dell’associazione culturale La penna rossa, hanno preso parte Luca Proietti, direttore generale Arpa Umbria, Cinzia Fabrizi, assessore alla scuola del Comune di Terni, Sara Dellabella, coautrice del volume, Alessio Lo Manto, coautore del volume, moderati da Massimo Colonna, scrittore e giornalista. Giovedì 27 gennaio alle 12, breve cerimonia in piazza Corona, con la scopertura di una targa che sottolinea l’esistenza in quello stesso luogo della piazza Giudea, centro della locale comunità ebraica. All’iniziativa parteciperanno, tra gli altri, il sindaco Leonardo Latini, il vescovo della Diocesi di Terni-Narni-Amelia Francesco Soddu, il prefetto Emilio Dario Sensi, il Questore Bruno Failla e il direttore del Pmal Francesco Nasca.

Foligno

A Foligno, giovedì 27 gennaio, è in programma lo spettacolo Cadde la neve con Gianluca Cianetti e Francesca Tuscano. L’appuntamento è alle 20,45 all’Auditorium San Domenico. L’iniziativa, promossa dall’associazione Progetto Foligno, è patrocinata dal Comune di Foligno e da DopoLavoroFerroviario & Scuola di Musica. Allo spettacolo collaborano la scuola di musica del DopoLavoro Ferroviario, il coro delle voci bianche della scuola di musica Biagini di Foligno, diretto da Antonella Masciotti, e il coro I Seri Per Caso, diretto da Elga Ciancaleoni.

Spoleto

Il Comune di Spoleto ha organizzato due iniziative dedicate alla Shoah. Dopo lo spettacolo Rikordami, rappresentazione teatrale del Teatro Spazio Fabbrica andata in scena domenica 23 gennaio al Caio Melisso, la biblioteca comunale Carducci presenterà l’iniziativa Esposizione: a letteratura sulla Shoah. Il percorso bibliografico tra classici e novità editoriali sarà disponibile a palazzo Mauri da giovedì 27 gennaio a martedì 15 febbraio secondo gli orari di apertura della biblioteca (lunedì 15-19; martedì e giovedì 9-13 e 15-19; mercoledì e venerdì 9-13). Il secondo appuntamento è in programma martedì 15 febbraio alle 10.30. L’incontro, che si terrà in videoconferenza e coinvolgerà anche gli studenti delle scuole superiori, sarà con Enzo Fiano, figlio di Nedo Fiano, sopravvissuto ad Auschwitz, dirigente e consulente per l’industria musicale, presidente del Conservatorio Verdi di Como, autore del libro Charleston. Storia di una grande famiglia travolta dalla Shoah.

Assisi

Ad Assisi, il Museo della Memoria (nato dalla collaborazione tra la Diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino e il Comune), ha organizzato giovedì 27 gennaio alle 10 ci un momento di riflessione con letture e testimonianze in diretta streaming. Tra queste, quella di Giovanni Brunner, ebreo di Zagabria, nascosto e aiutato dalla famiglia Lolli di Assisi. Sabato 29 gennaio alle 15, da piazza Vescovado, partirà il percorso alla scoperta dei luoghi assisani della Memoria con la visita di alcuni monasteri dove furono nascoste diverse famiglie ebree. Alle 17,30 seguirà la visita guidata al Museo della Memoria. Il programma arriva fino a martedì 1 marzo con la presenza di Edith Bruck, sopravvissuta italiana alla Shoah,  che in mattinata incontrerà gli studenti al Teatro Lyrick di Santa Maria degli Angeli e il pomeriggio sarà accolta nella Sala della Conciliazione del Palazzo comunale.

Orvieto

Ad Orvieto, il 27 gennaio e per tutta la settimana, la Nuova biblioteca pubblica Luigi Fumi propone agli utenti una scelta di letture, film, documentari e audiolibri per il 77simo anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz. Nelle sale e all’ingresso della biblioteca sono stati allestiti, infatti, dei punti dedicati a queste proposte, con una speciale selezione per i ragazzi: dai classici alle novità editoriali, gli scritti, le riflessioni, le testimonianze, le voci che, nel fare memoria, continuano a parlarci e a interrogarci nel presente. Tra le iniziative previste nelle scuole, inoltre, al Majorana-Maitani, nell’aiuola al centro del piazzale, verranno messe a dimora delle rose Resurrection e Peace, per ricordare rispettivamente la tragedia della Shoah e la fondazione dell’Onu, sottolineare il forte valore simbolico e ricordare a tutte le generazioni di studenti, di oggi e di domani, che non può esserci pace senza memoria e senza pensiero profondo, coltivato con cura. Un gesto significativo che caratterizza, tra l’altro, l’avvio del 50simo anno di autonomia del liceo scientifico orvietano.

La cerimonia, spiegano dalla scuola, consolida lo speciale legame che da tempo lega il liceo al campo di sterminio di Ravensbrück e la cerimonia di piantumazione della rosa Resurrection, una rosa del ricordo, è anche un simbolo di lotta e di speranza, in memoria di tutte le donne di Ravensbrück. Alla manifestazione interverrà Ambra Laurenzi, figlia della deportata Mirella Stanzione e presidente del Comitato internazionale di Ravensbrück, che con la sua testimonianza, offrirà spunti di riflessione alle studentesse e agli studenti dell’Istituto che hanno scelto questo tema per la loro assemblea mensile del 28 gennaio prossimo.

Narni

A Narni giovedì 27 gennaio alle  ore 21 nella Sala Monacelli è in programma la proiezione gratuita del film Remember di Atom Egoyan, mentre sabato 5 febbraio alle 21, al Teatro comunale Manini è di scena lo spettacolo teatrale Rikordami di Antonio Fresa, con Cristina Caldani e Massimo Manini, anche in questo caso l’ingresso gratuito, ma con prenotazione obbligatoria presso Digipass Narni 0744 747279-277.

Magione

A Magione oltre un mese di eventi in presenza nella biblioteca comunale e online sulla pagina Facebook Magione cultura per riflettere sulla tragedia dell’Olocausto: una serie di incontri che coinvolgono anche le scuole. Giovedì 27, per tutte le classi terze e le prime del superiore dell’Istituto Omnicomprensivo Mazzini, proiezione del film Un cielo stellato sopra il ghetto di Roma con intervento del regista Giulio Base.

Dalla collaborazione con le associazioni del territorio nascono importanti appuntamenti tra cui lo spettacolo Nessuna risposta liberamente tratto dal libro Destinatario sconosciuto di Katherine Kressmann Taylor con Luciano Calvani e Stelio Alvino realizzato in collaborazione con la Compagnia teatrale magionese e Circolo lettori ad alta voce Magione che sarà rappresentato all’Officina teatrale La Piazzetta il 27 gennaio alle 18.

Le scrittrici Anna Foa e Lucetta Scaraffia, invece, saranno in diretta sabato 29 alle 17.30, per parlare del libro scritto a quattro mani Anime nere. Due donne e due destini nella Roma nazista, Marsilio editore. Domenica 30, alla stessa ora, appuntamento con le ricercatrici dell’Università di Verona Francesca Dainese e Elena Quaglia sul tema Superare il vuoto: scrittura ed ebraismo dopo la Shoah Giuntina editore. Per i più piccoli, letture a cura di Andreina Panico venerdì 28 alle 17.30. Gli incontri proseguono nel mese di febbraio e si chiuderanno con l’intervento di Marco Caviglia, studioso della Fondazione Museo della Shoah di Roma.

Spello

A Spello, invece, in occasione del Giorno della Memoria si parlerà di un tema di notevole interesse, che non tutti conoscono: l’arte della Shoah. Il 27 gennaio evento online in diretta a un incontro con Roberto Malini, poeta e Premio Rotondi 2018 quale Salvatore dell’arte dell’Olocausto. Da oltre vent’anni, Malini è impegnato in un’operazione di recupero di dipinti, disegni, incisioni e sculture realizzate da artisti ebrei (o di altre minoranze invise al nazismo) assassinati nei campi di sterminio o sopravvissuti alla deportazione.

La sua opera di indagine, ricostruzione e acquisizione l’ha condotto a salvare oltre quattrocento opere d’arte scampate alla furia dei seguaci di Hitler e donate in parte al Museo Nazionale della Shoah di Roma. Roberto Malini leggerà nel corso dell’evento alcune delle sue poesie sull’Olocausto. Il Comune di Spello e il Premio Internazionale di Poesia Passaparola hanno organizzato l’iniziativa, coordinata da Flavia Scebba, Presidente del Premio, e presentata da Irene Falcinelli, Assessore al Turismo del Comune di Spello.

Marsciano

Il Comune di Marsciano promuove un incontro, in programma venerdì 28 gennaio alle 16, negli spazi della biblioteca comunale Luigi Salvatorelli cui prenderanno parte il sindaco Francesca Mele, il vicesindaco Andrea Pilati, il professor Dino Renato Nardelli, ricercatore dell’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea (Isuc) e Ada Marchesini, nipote della deportata ebrea Ada Michlstaedter Marchesini, alcune delle cui lettere, scritte dal Campo di Fossoli e raccolte nel libro Con l’animo sospeso, saranno lette da Tommaso Gennari. L’incontro, cui sono invitati a prendere parte in presenza i rappresentanti delle associazioni del territorio e delle Forze dell’Ordine, sarà trasmesso online sul canale YouTube del Comune per permettere la partecipazione dei cittadini e degli studenti delle scuole. A partire da venerdì 28 gennaio, e fino all’11 febbraio, la biblioteca ospiterà un allestimento, con alcune tavole tratte dal fumetto Maus, opera del fumettista statunitense Art Spiegelman che tratta con uno stile grafico dal grande impatto visivo le vicende della Shoah e che è valso il premio Pulitzer al suo autore.

Panicale

Evento esclusivo giovedì 27 gennaio per le scuole medie di Panicale, Piegaro e Paciano in occasione del Giorno della memoria. Dalle 10 in streaming gli studenti della Valnestore incontreranno il giornalista sportivo Riccardo Cucchi per conoscere storie di sport durante il Nazismo e le leggi razziali. Un evento, come spiegano i promotori, per analizzare il fragoroso e devastante impatto avuto dalle Leggi Razziali e dalla Shoah nella vita reale di giovani sportivi che volevano solo continuare a coltivare il proprio sogno e il proprio talento.

Riccardo Cucchi, storica voce di Tutto il calcio minuto per minuto, racconterà di campioni di sport discriminati e perseguitati. Campioni famosi e osannati fino al giorno prima, subito dopo messi ai margini di ogni manifestazione, per poi finire in prigione e, in alcuni casi, nei campi di sterminio. Le vicende sportive, personali e familiari e le racconta con il giusto equilibrio tra tristezza e commozione, contestualizzando quelle vicende con la correttezza e la professionalità che gli sono proprie. L’incontro è promosso dal Comune di Piegaro, l’Istituto Comprensivo Panicale-Piegaro-Paciano e l’associazione Il Borgo.

Città di Castello

Per ricordare ciò che non può essere dimenticato: l’amministrazione comunale di Città di Castello, attraverso gli assessorati alla Cultura e alla Scuola, in occasione della Giornata della Memoria ha promosso nelle scuole “un video in cui attori, storici e studenti ripercorrono i luoghi della memoria cittadini con testimonianze, racconti, letture.

“Un viaggio a ritroso negli episodi più drammatici della storia delle deportazioni ebraiche a Città di Castello -dichiarano Michela Botteghi e Letizia Guerri, assessori rispettivamente a Cultura e Servizi Educativi- I giovani conoscono, per averla studiata a scuola, la storia con la esse maiuscola, ma spesso sfuggono le ripercussioni e la dimensione locale dei grandi eventi epocali, che cambiano il futuro del mondo, come nel caso della Shoah. Il video che abbiamo realizzato insieme ad alcuni soggetti del panorama culturale, storico e della formazione tifernate, approfondisce personaggi, luoghi, dinamiche che assunse la persecuzione degli ebrei, con un focus su quanto avvenne a Città di Castello, e costruisce un percorso della memoria che vorremmo condividere”.

Al progetto hanno partecipato la Fondazione Hallgarten-Franchetti, con il presidente Angelo Capecci e il direttore Fabrizio Boldrini; Alvaro Tacchini, presidente dell’Istituto di Storia Politica e Sociale Venanzio Gabriotti; Gadi Luzzato Voghera, esperto di Ebraismo e direttore della Fondazione CDEC. Gli attori sono Mauro Silvestrini, Stefano Francoia e Giorgia Renghi, per la regia di Alberto Fabi.

Il video, prodotto da Farm Studio Factory, con final edit di Matteo Carbone, in collaborazione con il Centro Fotografico Tifernate nella persona della presidente Chiara Burzigotti, sarà trasmesso in diretta streaming, giovedì 27 gennaio, alle ore 10 e sarà disponibile sul canale YouTube del Comune di Città di Castello.

San Giustino

Leggere per non dimenticare mai l’atroce e assurdo sterminio di milioni di persone, le leggi razziali, la persecuzione, i deportati nei campi di concentramento, la loro prigionia e la loro morte.

Su questa scia, in vista della ricorrenza internazionale per commemorare le vittime dell’Olocausto, l’assessorato alle Politiche Scolastiche del Comune di San Giustino ha donato dei libri agli studenti delle scuole del territorio, per sottolineare l’importanza di non ripetere gli stessi errori.

Anec Umbria per il Giorno della Memoria

Giovedì 27 gennaio le sale cinematografiche dell’Umbria aderenti ad Anec, Associazione nazionale esercenti cinema, e a Confcommercio si uniranno in un progetto di collaborazione che le vedrà coinvolte in una speciale programmazione condivisa nella ricorrenza del Giorno della Memoria.

L’iniziativa nasce con un duplice intento: non solo inserirsi all’interno del calendario di appuntamenti in programma a livello internazionale, ma utilizzare l’occasione per riflettere sul valore e la centralità della sala cinematografica quale presidio culturale del territorio.

Proprio per ribadire questa vocazione, il 27 gennaio i cinema PostModernissimo, Zenith, Meliés e Cinematografo Sant’Angelo di Perugia, il Politeama e il Supercinema di Foligno, il Politeama Lucioli di Terni, il Nuovo Cinema Castello di Città di Castello, il Nido dell’Aquila di Todi, il Cinema Concordia di Marsciano, il Cinema Sala Frau e il Cinema Sala Pegasus di Spoleto, il Cinema Esperia di Bastia Umbra, il Metropolis di Umbertide e il Cinema Cesare Caporali di Castiglione del Lago daranno spazio ad un unico film condiviso, al prezzo speciale di 5 euro. Sarà proposto Il senso di Hitler, diretto da Petra Epperlein e Michael Tucker.

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist