Feralpisalò – Perugia 0-2. L’artiglio del Grifo sul campionato. E’ serie B!

Written by on 02/05/2021

Feralpisalò – Perugia 0-2. L’artiglio del Grifo sul campionato. E’ serie B!

02/05/2021

gr

SALO’ – Solo novanta lunghissimi minuti mancano al verdetto finale della stagione regolare ed il Perugia ci arriva nella condizione di poter essere artefice del proprio destino nella corsa verso la serie B. I biancorossi si giocano la promozione a Salò contro una Feralpi che vuole il punto per tenersi stretta il quinto posto, mentre a Padova i biancoscudati ospitano la Sambenedettese.
Dopo una settimana tesa condotta da Fabio Caserta con massima concentrazione i Grifoni privi di Negro scendono in campo con tante conferme rispetto alla squadra vittoriosa contro il Matelica. Davanti a Minelli, il tecnico biancorosso manda in campo Rosi, Angella, Monaco, Crialese in difesa, a centrocampo Vanbaleghem in regia con Kouan e Sounas ai suoi fianchi. Sulla trequarti agiscono Minesso ed Elia mentre il vertice d0’attacco è Jacopo Murano.
Dall’altra parte Pavanel si affida alla vena di Scarsella a centrocampo e a quella di Guerra in attacco.

Il Perugia inizia il match pressando alto ed è proprio per la squadra ospite la prima azione in area di rigore con Minesso che stoppa di petto e di tacco va per Murano ma il passaggio non passa. Al 7′ il Perugia ha già dalla sua un calcio d’angolo e una punizione per atterramento di Rosi sulla destra: Minesso prova a cercare direttamente la porta ma il tiro è altissimo sulla traversa. Il Perugia c’è ed è vivo:  con continui scambi di gioco tra la fascia destra e sinistra Vanbaleghem favorisce gli affondi dei Grifoni. Crialese dalla sinistra tenta il cross per Elia, De Lucia lo anticipa e ricaccia il pallone che dai 25 metri è preda di Rosi, che tenta la botta altissima sulla traversa. Nell’azione De Lucia si scontra con un compagno e ha bisogno del soccorso dello staff medico. Al 17′ Sounas in area trova un tiro cross ricacciato dalla porta miracolosamente da De Lucia, Minesso trova Elia subito fuori dall’area che con grandissimo destro inchioda l’1 a 0. I giocatori della Feralpisalò chiedono il fuorigioco di Kouan davanti alla porta protestando animatamente mentre, alla ripresa del gioco, i Grifoni tentano immediatamente il raddoppio con un altro affondo di Elia.

La squadra di casa cerca qualche spazio ma il Perugia riesce a chiudersi bene costringendo gli attaccanti avversari a tentativi abbastanza improbabili e defilati, come la rovesciata di Ceccarelli dal lato sinistro della porta. Al 38′ Monaco interviene male da dietro sul lato dell’area dei rigore e questo gli costa il primo cartellino giallo del match. Cambio di fronte e sul cross di Rosi Becchetti anticipa all’ultimo secondo il tuffo di Elia in calcio d’angolo e sugli sviluppi del corner è Kouan che ha sulla testa l’occasione del raddoppio ma non inquadra la porta. L’ultima occasione per la Feralpisalò è su calcio di punizione, ma Minelli in area controlla tranquillamente.

Il secondo tempo si apre con la sostituzione di Tulli per Ceccarelli tra le fila della Feralpisalò e con un calcio di punizione per il Perugia proprio per intervento pericoloso in gamba tesa del neo entrato in campo. Il primo tentativo di cross è di Brogni con la squadra di casa che tenta di spingere ma Minelli ricaccia il tiro cross di Bergonzi e poi fa suo il pallone sulla conclusione di D’Orazio. Ancora due tentativi di tiro per la Ferlapisalò mettono in evidenza un pò di sofferenza dei grifoni in questi primi minuti di gioco. Sul fronte opposto dal guizzo di Elia sull’asse di prima Murano Elia Murano, l’autore del primo goal in area appoggia all’indietro per il numero 11 che di piattone trova un De Lucia ispiratissimo che miracolosamente evita il raddoppio del Perugia. Grande azione di forza sulla destra per Kouan che punta l’area di rigore ma non trova nessuno alle sue spalle. Nel frattempo primo cambio per il Perugia con Burrai che rileva Minesso e va subito sulla bandierina del calcio d’angolo. Elia stoppa il pallone, s’inserisce dalla sinistra e serve Kouan sul secondo palo ma la difesa avversaria devia in calcio d’angolo: Burrai pesca al centro dell’area Monaco tutto solo ma di testa il difensore non inquadra la porta. Un intervento irregolare di Carraro mette a terra Burrai e c’è la prima ammonizione anche per la squadra di casa. Vanbaleghem imperiosamente dalla tre quarti del Perugia porta fuori un pallone verso l’area avversaria e propizia l’inserimento di Murano ma De Lucia c’è. La squadra di casa prova la ripartenza ma Sounas è una diga e innesca Elia che tenta la botta dal limite dell’area che di un soffio sfila a lato, regalandoci l’illusione del raddoppio. Burrai è ammonito per proteste per un fallo non sanzionato ai danni di Sounas. Sul tentativo di manovra della squadra di casa un indomito e incontenibile Kouan sradica agli avversari l’ennesimo pallone a centrocampo e va a servire l’infaticabile Sounas che serve Bianchimano: il neo entrato anticipa De Lucia in uscita e di piatto sinistro segna un raddoppio pesantissimo. Onore al merito di questo ragazzo che all’inizio di campionato, al primo goal segnato, proprio ai nostri microfoni aveva dichiarato di voler onorare al meglio possibile la maglia biancorossa ed effettivamente ogni volta che è entrato ha fatto la differenza. Onore al merito anche a Caserta che ha saputo gestire l’intera rosa come un’unica squadra titolare, modulando i cambi in maniera che ciascuno, indipendentemente dai minuti giocati, potesse dare il tutto per tutto e sentirsi indispensabile e fondamentale. D’altro lato grande cuore e grandissimo impegno di questi ragazzi, tutti, che hanno saputo ripagare la fiducia del mister. Nel frattempo il Padova è passato in vantaggio con Della Latta e quindi esiste un solo risultato: difendere la vittoria con le unghie e con i denti negli ultimi dieci minuti di gioco. Melchiorri ripartendo da dietro si fa tutto il campo, con una prateria davanti, arriva davanti a De Lucia e prova il tiro dalla distanza. Al ’90 con 5 minuti di recupero la Feralpisalò non si da per vinta e ci prova ancora con Guerra e i suoi, Bianchimano è anticipato di testa davanti alla porta ma il pallone sfila a lato della porta difesa da Minelli.

Dopo un anno di purgatorio per il Grifo è serie B.

 

Il tabellino

Feralpisalò (4-3-3): De Lucia, Bergonzi (81′ Legati), Giani, Bacchetti, Brogni (82′ Rizzo); Guidetti (70′ Petrucci), Carraro, Scarsella; Ceccarelli (45′ Tulli), Guerra, D’Orazio (70′ Miracoli)

Perugia (4-3-2-1): Minelli; Rosi, Angella, Monaco, Crialese; Vanbaleghem, Kouan , Sounas (78′ Moscati); Elia (79′ Melchiorri), Minesso (56′ Burrai); Murano (68′ Bianchimano)

Reti: 17′ Elia; 71′ Bianchimano

Ammoniti: 38′ Monaco; 61′ Carraro; 69′ Burrai; 78′ Petrucci

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist