Covid, gli epidemiologi: “In Umbria Rt stimato a 0,81”. Dal primo aprile vaccini per 70enni e fragili

Written by on 26/03/2021

Covid, gli epidemiologi: “In Umbria Rt stimato a 0,81”. Dal primo aprile vaccini per 70enni e fragili

Per gli esperti continua discesa curva epidemica nella nostra regione

26/03/2021

Corso Vannucci a Perugia

Corso Vannucci a Perugia

PERUGIA – L’Umbria ha un Rt per il Covid a 0,81, secondo la media mobile, mentre a livello nazionale è a 0,96. Lo hanno detto venerdì mattina gli epidemiologi della Regione nel corso della conferenza stampa settimanale di aggiornamento sull’andamento della pandemia. “Questo fa ben sperare almeno per ridurre l’incidenza per 100 mila abitanti” ha detto Marco Cristofori. Gli epidemiologi hanno rilevato che “continua la discesa della curva epidemica, in contro tendenza con l’andamento nazionale”.  “Avendo anticipato le misure di restrizione nel momento in cui avevano una risalita dei casi – ha spiegato Critofori – abbiamo investito la tendenza e il picco continua a scendere. E non era scontato perché abbiamo nella seconda ondata una prevalenza altissima di varianti. L’ultima valutazione dell’Istituto superiore di sanità dà in Umbria il 51 per cento di prevalenza di quella inglese e del 36 % di quella brasiliana”.

Si espande la campagna vaccinale

Dal primo aprile partiranno in Umbria le prenotazioni e le vaccinazioni anti Covid per fragili e persone della fascia 70-79 anni, mentre proseguirà il completamento degli ultraottantenni. Entro maggio – è stato annunciato – è previsto il completamento della somministrazione della prima dose. Entro giugno, invece, sarà completata la seconda dose per i fragili. Entro agosto, inoltre, ci sarà la conclusione della seconda dose per la categoria 70-79 anni. Successivamente si passerà alla categoria 60-69 e poi al resto della popolazione, seguendo il criterio delle fasce di età. Nel piano è prevista l’attivazione anche di ulteriori punti vaccinali territoriali e l’ampliamento dei team vaccinali “dove possibile, per garantire l’intervento di prossimità” ha commentato D’Angelo. Al momento sono 17 i punti vaccinali territoriali con 33 team con capacità di quasi 4 mila somministrazioni al giorno. Saranno ampliati anche gli orari dei punti vaccinali ospedalieri, con turni pomeridiani. “Se arriveranno altri vaccini, specialmente monodose, tutti
questi tempi saranno anticipati” ha concluso D’Angelo.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist