Dl Sostegni, città santuario: emendamento per i comuni sotto i 10 mila abitanti

Written by on 31/03/2021

Dl Sostegni, città santuario: emendamento per i comuni sotto i 10 mila abitanti

L'atto è stato annunciato dai deputati Mirabelli e Sereni, che chiedono l'accesso alle misure anche per Cascia

31/03/2021

dl sostegni città santuario

CASCIA – Anche Cascia, pur avendo meno di 10 mila abitanti, potrebbe rientrare nel decreto Sostegni. L’annuncio arriva dal  Senatore Franco Mirabelli, Vice Presidente del Gruppo Pd al Senato, e dalla Vice Ministra degli Esteri Marina Sereni, che predisporranno un emendamento al Dl per far sì che possano accedere alle misure di sostegno anche le attività che operano nelle città santuario con meno di 10 mila abitanti. Ristori a fondo perduto da cui inizialmente sarebbero state escluse le attività economiche e commerciali operanti nella città di Santa Rita. 

Sostegni anche alle realtà più piccole

In una nota, Mirabelli e Sereni spiegano di aver raccolto l’accorato appello del Sindaco di Cascia, del Rettore del Santuario, del Monastero di Santa Rita, del Rettore del Santuario di Roccaporena, degli operatori turistici ed economici della cittadina umbra,  ritenendo “opportuno predisporre un emendamento al Dl Sostegni”. La norma attuale prevede infatti aiuti concreti per le attività che si svolgono in ‘città santuario’ purché al di sopra dei diecimila abitanti. “Questa definizione – continuano i due deputati – esclude una realtà che da sempre è meta di pellegrinaggi da tutto il mondo e la cui identità è indissolubilmente legata alla devozione verso Santa Rita. La pandemia ha messo in ginocchio l’intera economia del piccolo centro umbro che per questo, al pari di altre medie città italiane meta di turismo religioso, ha urgente bisogno di una attenzione particolare”.

Appello anche da Assisi

Un appello simile era stato lanciato anche dalla sindaca di Assisi, Stefania Proietti, che pur soddisfatta per le misure a sostegno delle attività nelle città santuario più importanti, come appunto la città serafica e Loreto, chiedeva di “includere anche le realtà più piccole”. “La pandemia ha causato un danno immane – ha spiegato il sindaco Proietti – che ha colpito migliaia di attività economiche e messo a rischio tantissimi posti di lavoro. Le Città Santuario, quelle maggiormente caratterizzate dal turismo di gruppo, sono le più colpite e sinora non erano state incluse in alcun tipo di ristoro per le proprie attività economiche”. Riconoscente per la misura relativa alla sua città, la Proietti aveva specificato che, “in nome della solidarietà, siamo dell’idea di non abbandonare i paesi più piccoli che si trovano se pur con numeri ridotti nelle nostre condizioni come Cascia e Norcia in Umbria”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist