IN ONDA

Goleada

Tutto sul calcio umbro

condotto da Fabio Meattelli Goleada è la trasmissione radiofonica dedicata al calcio umbro e non solo.[...]


Info and episodes

GIORNALE RADIO

È morto David Sassoli, il presidente del Parlamento Europeo

Written by on 11/01/2022

È morto David Sassoli, il presidente del Parlamento Europeo

Le reazioni e il cordoglio del mondo politico dell'Umbria. Presidente Tesei: "Grande professionalità e profonda umanità"

11/01/2022

david sassoli parlamento europeo

David Sassoli a Norcia nel 2018 per 'Animus Loci'

Lutto nel mondo della politica italiana: alle 1.15 dell’11 gennaio, è morto David Sassoli, presidente del Parlamento europeo. A darne notizia il suo portavoce, Roberto Cuillo. Sassoli, da lunedì, era stato ricoverato al Centro di Riferimento Oncologico di Aviano (PN) per il sopraggiungere di una grave complicanza dovuta ad una disfunzione del sistema immunitario. Nelle prossime ore verrà comunicata data e luogo delle esequie. Volto storico dei tg, poi passato alla politica, era nato 65 anni fa a Firenze.  “Apprendo con sgomento e profondo dispiacere la notizia della scomparsa del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli”.

Sgomento e dispiacere per la presidente Tesei

È quanto dichiarato dalla presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei martedì mattina. Esprimendo vicinanza alla famiglia di Sassoli la presidente ha sottolineato come “nello svolgimento del suo ruolo istituzionale, così come in quello di giornalista, ha sempre dato dimostrazione di grande professionalità e profonda umanità”.

Vicino ai territori colpiti dal sisma

Anche il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, come altri politici umbri, ha espresso profondo cordoglio per la scomparsa del Presidente Sassoli, “un uomo, un professionista, un politico che agiva con discrezione ma attento e sensibile” dice Alemanno ricordando la sua visita a Norcia da Vice Presidente del Parlamento Europeo a Settembre 2018, in occasione di Dialoghi con la cittadinanza, evento promosso dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. “In quella occasione, al cospetto del monumento a San Benedetto” – ricorda Alemanno – è stata ribadita la vicinanza dell’Europa ai cittadini, quindi l’attenzione alle necessità dei territori ed in particolare a quelli colpiti dal sisma”. 

La reazione del mondo politico umbro

Ricordando la vicinanza espressa da Sassoli al girare della notizia della sua candidatura a presidente della Regione, Andrea Fora, consigliere regionale Patto Civico ha salutato il presidente Sassoli attraverso un post pubblicato sulla sua pagina Facebook. Il ricordo della chiamata di Sassoli: “Una mattina di settembre, quando iniziò a girare la notizia della mia candidatura a Presidente della Regione Umbria, ricevetti una telefonata da un numero sconosciuto che diceva: “Ciao Andrea, sono David Sassoli. Grazie per la disponibilità che hai dato per unire il centro sinistra in Umbria. Sappi che per qualsiasi cosa io sono a totale disposizione”.  Non conoscevo Sassoli ma quella telefonata di prima mattina a settembre 2019, inaspettata, mi fece scoprire un uomo generoso, un dirigente delle istituzioni, un leale e lungimirante politico che non si trincerava dietro il ruolo autorevole di Presidente del Parlamento Europeo, ma si metteva a disposizione del territorio. Grazie David per ciò che sei stato e per come hai interpretato il ruolo nelle istituzioni e nella politica. Ci mancherai!”. Appresa la notizia del suo ricovero, nella giornata di lunedì, il segretario del Partito democratico umbro, Tommaso Bori, gli rivolgeva un pensiero e “tanti auguri di pronta guarigione.
Ti aspettiamo in Europa, più forte e in forma di prima, per le tante battaglie che ci aspettano #ForzaDavid”. ““L’improvvisa scomparsa di David Sassoli – si legge in una nota di martedì mattina del segretario Pd umbro – è motivo di profondo dolore per noi e rappresenta una grande perdita per la politica, per le istituzioni e per il Paese. Se ne va un uomo onesto e perbene, un militante appassionato, preparato, attento, un uomo delle istituzioni, che ha sempre onorato il suo impegno con spessore e grande decoro. Valori saldi e grandi ideali hanno sempre guidato la sua vita e la sua azione pubblica, orientata con coerenza, lealtà e profondo rispetto, alla difesa dei più deboli e alla salvaguardia del bene comune. L’umiltà, l’educazione e la gentilezza facevano l’uomo. Non dimenticheremo il suo legame con l’Umbria, che ha cementato in ogni occasione possibile. Lo scorso 25 aprile era con noi a onorare la memoria dei Partigiani. Non dimenticheremo il suo amore per l’Europa e le sue battaglie per una società più giusta. Non dimenticheremo l’esempio, che ci testimonia come si dovrebbe rappresentare con orizzonti chiari e con responsabilità il compito di rappresentare i cittadini”. Un uomo perbene, un giornalista stimato, un politico attento e preparato. “La scomparsa del presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, è una grave perdita per l’Italia e per l’Umbria, alla quale era molto legato, ma anche per la comunità democratica umbra che lui aveva seguito con generosità”. Così la capogruppo del Partito democratico, Simona Meloni, a nome del gruppo consiliare del Pd, esprime “cordoglio e profonda commozione per la scomparsa, nella notte, di David Sassoli”. Anna Ascani, sottosegretario al Mise e deputata Pd di Città di Castello, sui social scrive: “La morte di David Sassoli è una perdita enorme e un grande, grandissimo, dolore per tutta la nostra comunità”.

Il cordoglio della Conferenza Episcopale Italiana

Questo un estratto del messaggio di cordoglio che il presidente e il segretario generale della CEI, cardinale Gualtiero Bassetti e monsignor Stefano Russo, hanno inviato alla signora Alessandra Vittorini per la scomparsa dell’onorevole David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo. “La risposta è agire insieme, prendersi cura l’uno dell’altro e riscoprire l’importanza delle relazioni sociali nella comunità. Non è più accettabile uno sviluppo senza giustizia o una crescita senza diritti”. Le parole consegnate per iscritto ai partecipanti alla 49ª Settimana Sociale dei cattolici italiani lo scorso 23 ottobre a Taranto restituiscono bene la visione illuminata e la passione per il bene comune del Presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli. A nome dell’Episcopato italiano, esprimiamo profondo cordoglio e vicinanza alla moglie, ai figli e ai familiari tutti per la sua scomparsa. Il mondo cattolico italiano perde un esponente di rilievo, un uomo gentile e fedele, un riferimento nella politica del Paese e dell’Europa. (…) Grati per l’amicizia e la disponibilità sempre dimostrata alla Chiesa che è in Italia, rendiamo lode al Signore per la testimonianza di questo nostro fratello e preghiamo per la sua anima, affidandola alle braccia misericordiose del Padre. Certi, come scriveva padre David Maria Turoldo, il sacerdote e teologo di cui Sassoli portava il nome, che “tutto perdurerà: di vita in vita e ancora da morte a vita come onde sulle balze di un fiume senza fine…”.

Romizi e l’Amministrazione di Perugia

“La Città di Perugia si unisce all’unanime cordoglio delle Istituzioni per la prematura ed improvvisa scomparsa del presidente del Parlamento Europeo David Sassoli». Il sindaco Andrea Romizi e l’assessore Leonardo Varasano, a nome dell’intera Amministrazione comunale, esprimono “profondo dispiacere per la perdita di un grande professionista da tutti apprezzato per i toni pacati ed educati. Sassoli è stato molteplici volte ospite nella città di Perugia, cui era molto legato, avendo partecipato a diverse edizioni della marcia della Pace, nonché al festival del giornalismo. La sua scomparsa lascia nelle Istituzioni nazionali ed europee un vuoto incolmabile. Alla famiglia di David Sassoli vanno le più profonde e sincere condoglianze da parte della città di Perugia”.

Il sindaco di Assisi

Il sindaco di Assisi Stefania Proietti, anche nel suo ruolo di presidente della Provincia di Perugia, esprime “profonda tristezza per la morte di David Sassoli, presidente del Parlamento europeo dal 2019, giornalista di lungo corso, politico sensibile e appassionato. La sua scomparsa è motivo di grandissimo dolore perchè David è stato un vero amico di Assisi e dell’Umbria. Lo conoscevo personalmente, politico di assoluto valore ma anche uomo sensibile, tanto grande quanto umile. Aveva sottoscritto ad Assisi il Manifesto per una nuova politica ambientale, ha partecipato più volte alla marcia della pace, è stato un uomo delle istituzioni, un vero europeo. Negli ultimi tempi con una pandemia che ha stravolto tutto il mondo, David si è distinto per una politica comunitaria di difesa dei valori di ogni singolo Stato ma ha anche perseguito con tenacia e convinzione la coesione europea, era sempre pronto e disponibile a un consiglio, a una presa di posizione sui temi più cari alla vocazione di Assisi come l’accoglienza, l’uguaglianza, la tolleranza”.

I frati di Assisi

“La morte di David Sassoli ci rattrista molto”, ha affermato il custode del Sacro Convento di Assisi, fra Marco Moroni, OFMConv. “È stato un uomo a servizio del bene comune, come ha sottolineato Papa Francesco, un dono prezioso per il giornalismo, per la politica e soprattutto per la società italiana ed europea nel loro complesso. Ha mostrato nella sua vita valori cari al francescanesimo: solidarietà, fraternità e bene comune in opposizione a disuguaglianze e discriminazioni sociali. San Francesco ci ricorda allo stesso tempo che la morte è anche sorella, perché è l’ultimo velo che si squarcia per condurci alla vita vera, che inaugura un nuovo modo di essere in comunione con ogni persona di buona volontà e di contribuire così al bene del mondo. Se dunque da un lato desidero esprimere la nostra vicinanza alla famiglia e a tutti i cari di David e assicurare la preghiera della nostra comunità francescana, che ha avuto la gioia di accoglierlo in occasione della firma della Carta e del Manifesto di Assisi, dall’altro sono certo che il bene che David è stato e ha realizzato è più che mai vivo e continuerà ad essere fecondo nell’eredità preziosa del suo pensiero e della sua testimonianza cristiana e professionale”.

Il sindaco di Terni Latini

Cordoglio per la morte di Sassoli anche da parte del  sindaco di Terni Leonardo Latini: ” Ho appreso con grande dispiacere della prematura scomparsa di David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo. Persona gentile e garbata, professionista serio, politico appassionato. Alla famiglia esprimo le mie più sincere condoglianze”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist