Covid, tornano a scendere in Umbria gli attualmente positivi

Written by on 18/03/2021

Covid, tornano a scendere in Umbria gli attualmente positivi

In calo anche il numero dei ricoverati e il tasso di positività dei tamponi. Superate le 100 mila dosi di vaccino finora somministrate

18/03/2021

Covid - analisi

Tornano a scendere in Umbria gli attualmente positivi al Covid

PERUGIA- Tornano a scendere gli attualmente positivi al Covid in Umbria. In base a quanto riportato dai dati della dashboard del sito dalla Regione, aggiornati al 18 marzo, sono complessivamente 5.811 (novantatre in meno). Registrati, inoltre, sempre nelle ultime ventiquattro ore centosessantotto nuovi positivi (il 48 % in meno rispetto al giorno precedente), duecentocinquantacinque  guariti e sei pazienti deceduti.

I tamponi analizzati sono stati 2.773 e i test antigenici 2.611, con un tasso di positività sul totale è del 3,1 per cento (ieri era al 4,9%) e del 6 per cento sui soli molecolari (era al 9,6%). I ricoverati negli ospedali sono quattrocentottanta (cinque in meno), settantasei dei quali (tre in meno) nei reparti di terapia intensiva.

Campagna vaccinale

Superate in Umbria le 100 mila dosi di vaccino Covid somministrate. Secondo i dati aggiornati del Ministero della Salute sono infatti 101.398 delle 123.735, consegnate, l’81.9%.
Lo ha reso noto il commissario per l’emergenza Covid Massimo D’Angelo durante l’appuntamento settimanale di aggiornamento sull’emergenza sanitaria.
I cittadini che hanno ricevuto la prima dose sono 73.925 con un incremento percentuale dall’inizio di marzo del più 55 per cento.
Sempre con la prima dose dal primo marzo sono stati vaccinati 24.659 cittadini ultraottantenni (più 64 per cento dal primo marzo), 14.518 soggetti rientranti nel personale della Scuola e Università (più 89 per cento), mentre 3.252 sono stati i vaccinati nelle dell’ordine (92 per cento).

“Questo vuol dire -ha detto D’Angelo- che è stato messo a punto un sistema massivo di vaccinazioni e che in questi giorni non ci siamo assolutamente fermati”.

Ricordando che  è in corso un accordo con i medici di medicina generale per vaccinare i soggetti in fascia di età tra i 70 e 79 anni, saranno attivati nuovi punti vaccinali e, come annunciato dall’assessore, si partirà con la vaccinazione dei soggetti estremamente vulnerabili.

“Abbiamo creato un gruppo di lavoro per l’individuazione nominale dei cittadini ricompresi in questa fascia -ha aggiunto-  anche attraverso il supporto informatico di Umbria Salute e Umbria digitale dei nominativi. Per la prossima settimana, in caso di riscontro positivo da parte di Ema per la somministrazione del vaccino a vettore virale (AstraZeneca), chiameremo 1600 persone che poi sono le stesse che non hanno potuto aderire all’intervento vaccinale già programmato”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist