Covid, prosegue in Umbria la discesa del numero dei ricoverati

Written by on 05/05/2021

Covid, prosegue in Umbria la discesa del numero dei ricoverati

In calo gli attualmente positivi. Registrati altri tre morti. Un 'calendario trasparente' sui vaccini: lo chiedono i gruppi di minoranza dell'Assemblea legislativa della Regione

05/05/2021

covid-ricoveri

Prosegue in Umbria la discesa del numero dei ricoverati Covid

PERUGIA- Prosegue in Umbria la discesa del numero dei ricoverati Covid negli ospedali, complessivamente centosettanta (ventitre in meno rispetto ad una settimana fa) dei quali ventiquattro (quattro in meno), nei reparti di terapia intensiva. E’ questo il quadro che emerge dai dati della dashboard del sito della Regione, aggiornati al 5 maggio. Sempre nell’ultime ventiquattro, sono stati segnalati centotrentuno  nuovi positivi al virus, duecentoquindici guariti e tre morti (dopo che negli ultimi due giorni, non era stato registrato nessun decesso).

Gli attualmente positivi scendono a 2.727 (ottantasette in meno  di ieri).

Analizzati 3.376 tamponi e 4.697 test antigenici, con un tasso di positività al Covid dell’1,6 per cento sul totale (ieri era al 0,97%) e del 3,8 per cento sui soli molecolari (ieri era al 2,9%).

Un calendario trasparente sui vaccini anti Covid

“Accogliendo le accorate istanze che ci stanno giungendo in queste ore da decine di cittadini indignati per l’andamento della campagna vaccinale umbra, chiediamo alla presidente della Giunta regionale, Donatella Tesei e all’assessore alla Sanità, Luca Coletto di procedere con la massima urgenza alla pubblicazione di un calendario trasparente e facilmente consultabile relativo alle vaccinazioni della popolazione 50-69 anni ed all’adozione, come richiesto da tempo, di una lista ufficiale e trasparente di riservisti da utilizzare in caso di rinunce o dosi in esubero”.

E’ questa, la richiesta fatta dai consiglieri regionali di minoranza, Fabio Paparelli, portavoce dell’opposizione, Tommaso Bori, Michele Bettarelli, Simona Meloni, Donatella Porzi, Pd, Thomas De Luca, M5s, Andrea Fora, Patto civico, e Vincenzo Bianconi, Misto.

Per i gruppi di opposizione dell’Assemblea legislativa, è intollerabile che ancora oggi non esista un calendario vaccinale che stabilisca le date per le prenotazioni (e le successive vaccinazioni) dei cittadini che hanno un’età inferiore ai 69 anni.

“Tanto più -aggiungono- se pensiamo che, di questo passo, la Regione concluderà solo ad agosto prossimo gli over ’70, disattendendo la previsione del generale Francesco Figliuolo che entro maggio intende aprire le vaccinazioni a tutti, dopo aver terminato gli over 65.

Il ritardo accumulato in Umbria è tanto più incomprensibile alla luce del fatto che altre Regioni come il Lazio stanno già vaccinando addirittura i nati nel 1964- 65 (55-56 anni di età) e altre, come la Lombardia, nonostante le prime lentezze, hanno recuperato terreno e marcino in maniera spedita.

In particolare modo -concludono i consiglieri- utilizzando il vaccino AstraZeneca che vede invece l’Umbria all’ultimo posto per l’utilizzo, con il tre per cento contro il quarantaquattro per cento della stessa Lombardia”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist