Covid, prosegue in Umbria la discesa dei ricoverati

Written by on 11/04/2021

Covid, prosegue in Umbria la discesa dei ricoverati

Nelle ultime 24 ore, ancora più guariti che nuovi positivi. Somministrati a Perugia più di 15 mila vaccini, centro di riferimento per gli estremamente vulnerabili

11/04/2021

Un reparto Covid

Prosegue in Umbria la discesa del numero dei ricoverati Covid

PERUGIA- Prosegue in Umbria la discesa del numero dei ricoverati Covid, quindici in meno rispetto a ieri, secondo i dati della dashboard del sito della Regione aggiornati all’11 aprile.

I pazienti in ospedale, sono al momento trecentotredici, con quarantuno posti occupati (due in meno) nei reparti di terapia intensiva.

Nell’ultime ventiquattro ore, sono stati registrati centotrentacinque nuovi positivi,  duecentodieci guariti ed altri due morti. Gli attualmente positivi  al Covid, sono ora 4.030 (settantasette meno di ieri).

Analizzati 2.314 tamponi e 3.728 test antigenici, con un tasso di positività del 2,2 per cento sul totale (ieri era al 2,4%) e del 5,8 per cento sui soli molecolari (ieri era al 5,1%).

 

Somministrate a Perugia più di quindici mila vaccinazioni anti Covid

Sono più di quindicimila, 15.159 per la precisione, le vaccinazioni contro il Covid eseguite presso l’Azienda ospedaliera di Perugia. Di queste 9.447 hanno riguardato prime dosi e 5.712 le seconde.

Dal 29 marzo il punto vaccinale ospedaliero è il Centro di riferimento territoriale per la somministrazione del vaccino ai pazienti estremamente vulnerabili, affetti da patologia oncoematologica, trapiantati, in attesa o dopo avere eseguito l’intervento, e affetti da insufficienza renale o patologia renale. Persone provenienti anche da fuori regione, in cura presso i Centri specialistici dell’Azienda ospedaliera di Perugia.

Oltre ai quattro team vaccinali presenti in loco, l’equipe è composta anche da un team itinerante per la somministrazione dei vaccini presso i reparti di degenza o negli ambulatori, così da evitare lo spostamento di persone particolarmente fragili.

La scorsa settimana, sono stati vaccinati anche i pazienti ricoverati presso l’Unità spinale unipolare.

Un centro di riferimento per gli estremamente vulnerabili

“Nel nostro punto vaccinale -dice Marcello Giannico, direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Perugia- sono stati vaccinati con vaccino Pfizer 1.415 pazienti estremamente vulnerabili, in media centoventi – centocinquanta persone al giorno, dei circa tremila in programma. Questo a testimonianza del fatto che il nostro punto vaccinale si colloca tra i più importanti centri vaccinali regionali.

Ringrazio tutto il personale del nostro Ospedale perché oltre ad essere la struttura sanitaria che prende in cura il maggior numero di pazienti Covid sta continuando a garantire prestazioni di alta complessità per tutte le altre patologie. A tutto questo -conclude il direttore generale- si aggiunge il grande supporto che il nostro punto vaccinale ospedaliero sta dando all’attività vaccinale”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist