Covid, l’ordine degli infermieri di Perugia promuove il vaccino

Written by on 07/01/2021

Covid, l’ordine degli infermieri di Perugia promuove il vaccino

L'appello del presidente Volpi agli indecisi: "Vacciniamoci, insieme siamo uniti e più forti"

07/01/2021

PERUGIA – Continua la campagna di promozione del vaccino per il Covid in Umbria. Nella nostra regione, al momento, sono state somministrate 3.759 dosi di vaccino ovvero il 38,2% delle 9.835 consegnate.

Si tratta in maggioranza di donna, 2.125, mentre le fasce d’età maggiormente coinvolte sono 40-49 e 50-59.

In base ai dati aggiornati sul portale del ministero alla salute, ad aver assunto la prima dose sono 3.731 operatori sanitari, altri 11 sono personale non sanitario mentre sono 17 gli ospiti di strutture residenziali che sono stati vaccinati.

 

Gli infermieri di Perugia a favore del vaccino

Il vaccino come “una luce di speranza per il futuro”. Sono queste le parole usate dal presidente dell’ordine degli infermieri di Perugia, Nicola Volpi che, attraverso una nota, ha voluto promuovere la campagna vaccinale al coronavirus.  “Le prime dosi sono state somministrate, come da programma, a medici, infermieri e altri operatori sanitari – si legge nel comunicato -, ciascuno è chiamato ancora una volta ad una scelta forte e responsabile”. Per il presidente Volpi, la vaccinazione “è un atto di amore e di fiducia, per proteggere se stessi, ma soprattutto per proteggere gli altri. Con conoscenza, consapevolezza e coerenza siamo convinti che essa rappresenti l’unico strumento in grado di spezzare la catena del contagio e in grado di proteggere l’intera comunità”. Pur sottolineando l’alta adesione da parte degli operatori sanitari a questa prima fase del piano vaccinale, il presidente Volpi lancia un messaggio ai colleghi più indecisi. “Ad oggi, sappiamo che l’adesione in questa prima fase è stata molto alta tra gli infermieri, e la campagna vaccinale è tuttora sostenuta da un attento processo comunicativo e di sensibilizzazione da parte degli organi competenti. Tuttavia, insieme a tutti i membri dell’ordine, intendo rivolgermi ai colleghi più indecisi e li invito fortemente ad accettare di vaccinarsi, riponendo massima fiducia nella scienza, consapevoli del dovere deontologico, ma anche del dovere etico e morale. Sappiamo che per sconfiggere il virus è necessaria un’ampia copertura vaccinale e di certo non potrà essere raggiunta senza l’esempio di chi, come gli infermieri, ha il compito di garantire la salute. Il colpo definitivo e finale della lotta al virus deve trovarci uniti per essere ancor più forti insieme” conclude il presidente Volpi.

Le parole del presidente Nicola Volpi ai microfoni di Umbria Radio


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist