Covid, in Umbria nuovo aumento dei ricoveri. Due casi della variante ‘Brasile’

Written by on 02/02/2021

Covid, in Umbria nuovo aumento dei ricoveri. Due casi della variante ‘Brasile’

In calo il numero dei morti e di tasso di positività dei tamponi. La mutazione del virus, secondo l'Istituto superiore di Sanità, è ritenuta particolarmente aggressiva

02/02/2021

L'interno di un Reparto Covid

Torna a crescere in Umbria il numero dei ricoverati in ospedale

PERUGIA- Prosegue l’andamento in ascesa dei ricoverati Covid negli ospedali dell’Umbria, ora quattrocentotrenta, nove più di ieri, sessantuno dei quali (tre in più), nei reparti di terapia intensiva. Questo, è quanto emerge dai dati contenuti nella dashboard del sito della Regione aggiornati al 2 febbraio.

Stime, che evidenziano, comunque, due morti nelle ultime ventiquattro ore (su 801 totali dall’inizio della pandemia), dato che così basso non si registrava da tempo. Rispetto alla giornata di ieri sono stati individuati duecentottantatre nuovi positivi al Covid, (su 36.477), e centoquarantadue guariti (su 29.904). Gli attualmente positivi sono ora 5.772 (centoventinove in più). Analizzati 4.764 tamponi molecolari (su 600.641), e 3.589 test antigenici (su 38.053 totali). Il tasso di positività è del 3,38 per cento e del 5,9 riferito ai soli tamponi, in calo rispetto a ieri per entrambi i valori.

La sospetta presenza di una variante brasiliana (o similare) di Sars-Cov-2 in due campioni prelevati da altrettanti pazienti umbri è stata comunicata dall’Istituto superiore di Sanità alla Direzione regionale salute e Welfare dell’Umbria. Lo riferisce la Regione, in una nota diffusa oggi. La variante brasiliana, è spiegato , rappresenta una mutazione ritenuta particolarmente aggressiva del virus e meno riconoscibile dal sistema immunitario addestrato per quelle non mutate.

I due campioni, che erano stati selezionati nei giorni scorsi per le caratteristiche cliniche e di laboratorio che presentavano, sono stati inviati dalla Microbiologia dell’Ospedale di Perugia all’Iss, con richiesta di massima urgenza del direttore regionale Claudio Dario al Presidente dello stesso istituto Silvio Brusaferro. La Regione Umbria, ha annunciato che le attuali misure di contenimento progressivamente adottate in Umbria, già compatibili con gli interventi necessari a fronteggiare anche questa variante, saranno comunque oggetto di un’apposita riunione del Comitato tecnico scientifico per una completa e ampia valutazione.

Al fine di approfondire la situazione epidemiologica, nella giornata di oggi verranno inviati all’Istituto superiore di Sanità altri quarantadue campioni, anch’essi rispondenti a determinate peculiarità, che saranno sequenziati per la ricerca di questa o altre eventuali varianti.

L’esito delle analisi, sarà comunicato entro il fine settimana.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist