Covid, in Umbria leggero calo degli attualmente positivi

Written by on 15/02/2021

Covid, in Umbria leggero calo degli attualmente positivi

Non si ferma, invece, la crescita dei ricoverati in ospedale arrivati a 548 (tredici in più rispetto alla giornata di ieri). Al via le vaccinazioni per gli ultraottantenni alle Usl 1 e 2

15/02/2021

Leggero calo in Umbria degli attualmente positivi al Covid

PERUGIA- Leggero calo degli attualmente positivi al Covid in Umbria. Secondo quanto riporta la dashboard del sito della Regione, aggiornata al 15 febbraio, sono 8.152, quattordici in meno rispetto a ieri. Un dato, questo, che non veniva indicato da alcuni giorni.

 Nell’ultime ventiquattro ore, intanto, sono stati registrati centonove nuovi positivi, (su 41.068 dall’inizio della pandemia), centosedici guariti (su 32.005), e sette morti, (su 911).
Sono stati analizzati 731 tamponi e 501 test antigenici, con un tasso di positività al Covid dell’8,8 per cento sul totale (come lunedì della scorsa settimana) e del 14,9 % sui soli molecolari (era al 25,1 % sette giorni fa). Non si arresta, invece, la crescita dei ricoverati,  arrivati a 548 (tredici in più rispetto alla giornata di ieri), ottantaquattro dei quali (dato invariato) nei reparti di terapia intensiva.

 

Sono 744 le dosi del vaccino anti Covid somministrate dall’Usl Umbria 1 nel primo giorno della campagna rivolta agli ultraottantenni nei vari punti vaccinali nel territorio. Lo stesso numero, annuncia l’azienda sanitaria, sarà somministrato tutti i giorni fino a venerdì prossimo per un totale di 3.720, mentre nella seconda settimana di vaccinazione (dal 22 al 27 febbraio) si prevede di arrivare fino a circa 1.200 dosi al giorno da somministrare in tutte le strutture allestite nei distretti dell’azienda.

L’Usl sottolinea che la macchina organizzativa sta rispettando il programma previsto e punta ad incrementare le strutture dedicate alla somministrazione dei vaccini prevedendo l’allestimento e l’apertura nei prossimi giorni anche a Torgiano (presso palazzetto), a Ponte San Giovanni di Perugia (al Cva) e a Marsciano (presso il Parco della frazione di Ammeto).
Nel distretto perugino il primo giorno di somministrazioni è proceduto in maniera snella e regolare.

“Abbiamo cominciato bene e con ordine -ha dichiarato il direttore del distretto, Barbara Blasi– ma rinnovo la raccomandazione di venire con i moduli del consenso e della anamnesi compilati e all’orario indicato, questo per consentirci di lavorare evitando sovrapposizioni, file ed assembramenti. Nel perugino vaccineremo in due settimane circa duemila persone, secondo un calendario che è già programmato per ciascun distretto. In questi giorni proseguiremo con questi numeri che poi amplieremo anche grazie all’apertura di altre strutture”.

L’Usl ricorda infine che il modulo di consenso e la scheda anamnestica, debitamente compilati e scaricabili dal link

https://emergenzacoronavirus.regione.umbria.it/cosa-portare-gior no-della-prenotazione.

Tutte le informazioni sulle modalità di prenotazione e l’elenco dei punti vaccinali del territorio, invece, sono consultabili nel sito web dell’Usl Umbria 1 al link

https://www.uslumbria1.it/notizie/vaccinazione-covid-per-gli-ult raottantenni.

 

Al via anche nelle sedi dell’Usl Umbria 2 la campagna vaccinale rivolta ai cittadini ultraottantenni (classe ’40 e ’41). A Terni, negli ambulatori di via Bramante, sono tre i team sanitari del distretto al lavoro, con centonovantotto assistiti complessivamente in elenco oggi.

Presenti per un sopralluogo nella struttura, dove le operazioni sono proseguite fino alla tarda mattinata in modo spedito e ordinato, anche il direttore generale dell’Azienda sanitaria Massimo De Fino e quello sanitario Camillo Giammartino.

Sia ad Orvieto che a Narni sono, invece, ottantaquattro le  vaccinazioni programmate oggi: nel primo caso, nella Sala conferenze dell’Ospedale Santa Maria della Stella, nel secondo presso gli impianti di atletica di Narni Scalo. Stessa cifra anche a Spoleto, dove l’Usl ha allestito il centro vaccinazioni al Palatenda di via Laureti, dove partecipano alle somministrazioni anche due medici inviati dalla Protezione civile. File ordinate e nessuna attesa, infine, per le centotto vaccinazioni in programma nella Sala Alesini della struttura ospedaliera San Giovanni Battista di Foligno, con ingresso indipendente e percorso separato.
“La partecipazione a questa prima vaccinazione di massa finora è stata tanta -ha commentato il direttore generale De Fino– mi auguro che finalmente rappresenti un raggio di luce per tutti quanti. Le settimane che ci aspettano saranno dure, ma stiamo rispondendo al meglio con tutte le nostre forze”

 

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist