Covid, in Umbria sono in calo agli attualmente positivi e i ricoveri

Written by on 11/11/2021

Covid, in Umbria sono in calo agli attualmente positivi e i ricoveri

Nelle ultime 24 ore 66 nuovi casi e 92 guariti: tasso di positività allo 0,58%. Curva epidemica in leggero aumento rispetto alla settimana precedente

11/11/2021

covid calo attualmente positivi

Nelle ultime 24 ore 66 nuovi casi e 92 guariti: tasso di positività allo 0,58%

Tornano a scendere gli attualmente positivi al Covid in Umbria. Secondo i dati della Regione aggiornati a giovedì, sono 1.446, meno 26 rispetto alla giornata di mercoledì. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 66 nuovi positivi e 92 guariti, mentre non ci sono nuove vittime dopo le due registrate il giorno precedente, con il numero complessivo dei decessi dall’inizio della pandemia fermo a 1.471. Sono stati eseguiti 2.237 tamponi e 9.089 test antigenici con tasso positività sul totale dello 0,58%, mercoledì era dello 0,99. Ancora in calo i pazienti Covid ricoverati negli ospedali umbri,  40, uno in meno, di cui sei, meno uno, in terapia intensiva. 

Vaccinazioni

Alle ore 8 di giovedì 11 novembre risultano somministrate 1.312.447 dosi di vaccino in Umbria (+957, erano 1.311.490 alle ore 8 di mercoledì 10 novembre), pari all’89,32% delle dosi disponibili (1.469.324). Ciclo vaccinale completo per 675.446 persone (+741), pari all’83,65% della popolazione avente diritto. Prima dose per 689.627 soggetti (+230) pari all’85,42% della popolazione avente diritto. Terza dose per 57.228 soggetti (+2.036), pari al 7,12% della popolazione avente diritto.

Curva epidemica in leggero aumento rispetto alla settimana precedente

Una curva epidemica e una media mobile a sette giorni con un trend in leggero aumento rispetto alla settimana precedente: è quanto evidenzia il report settimanale elaborato dal Nucleo epidemiologico regionale sull’andamento dell’epidemia in Umbria. L’analisi elaborata dalla dottoressa Carla Bietta e dal dottor Marco Cristofori mostra che l’incidenza settimanale mobile per centomila abitanti al 9 novembre è pari a settantuno casi, così come aumenta anche l’RDt sulle diagnosi calcolato per gli ultimi quattordici giorni con media mobile a sette giorni, attestandosi ad un valore di 1,50. I grafici relativi all’incidenza settimanale mobile per classi d’età mostrano una maggiore incidenza, anche in questa settimana, fra i 3 e i 12 anni. I distretti sanitari dell’Umbria che hanno un’incidenza per centomila abitanti superiore a cento casi sono Spoleto (centoquaranta per centomila abitanti), Assisi (centodiciotto casi per centomila abitanti) e Media Valle del Tevere (centotre casi per centomila abitanti). I decessi registrati a partire dal 1 novembre fino al 9 novembre sono sette.

L’analisi dei dati

“L’analisi dei dati -ha spiegato l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto- ci conferma l’importanza di  accelerare sul fronte della vaccinazione anti Covid, sia per i soggetti che ancora non si sono  vaccinati, sia per incentivare l’adesione  per la terza dose. Lo conferma il dato relativo all’incidenza dei casi positivi nei non vaccinati che è tre o quattro volte superiore a quello dei vaccinati”. In proposito, l’assessore ha informato che  la Regione ha inviato al Ministero della Salute due comunicazioni inerenti all’ampliamento della platea dei destinatari della terza dose. “In questa fase -ha aggiunto Coletto- è consigliabile anche la vaccinazione antinfluenzale per tutti i soggetti che possono essere vaccinati e inoltre, visto che durante la stagione invernale la socialità si svolge in particolare nei luoghi al chiuso, dobbiamo ricordare di mantenere le misure di protezione individuale, quindi mascherine e distanziamento. Nell’ultima seduta del Cts, è stato evidenziato un innalzamento dell’ età media della popolazione positiva al test antigenico rapido.

Terza dose

Sicuramente questa fascia è interessata a rilevare la positività per il Green pass e ciò conferma come il tampone antigenico, anche funzionale al rilascio del Green pass, sia uno strumento efficace per intercettare casi positivi nella popolazione adulta che, diversamente, resterebbero sommersi mettendo a rischio altre persone”. Concludendo. l’assessore Coletto ha reso noto che l’andamento dell’epidemia nell’ambito della scuola è stazionario con una diminuzione dei casi di isolamento su un elevato numero di classi in sorveglianza.”Così come previsto dalla circolare ministeriale -ha precisato- la Regione ha previsto di adeguare le misure di sorveglianza prevedendo la quarantena dei soli soggetti non vaccinati al secondo caso positivo   e la quarantena dell’intera classe al terzo caso positivo. Si tratta di un passaggio importante, in quanto per la quarantena si incomincia a distinguere a seconda se il contatto con il caso positivo sia vaccinato o non vaccinato. Questa prima sperimentazione nelle scuole -ha concluso l’assessore- potrebbe essere poi applicato in altri ambiti, in modo da incentivare così anche la somministrazione della terza dose”.

In Umbria hub per terze dosi

L’Umbria intende utilizzare gli hub vaccinali sul territorio, mantenuti attivi, per somministrare da dicembre la terza dose a mRna alle persone tra 40 e 60 anni per le quali siano trascorsi sei mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario contro il Covid. Lo ha appreso l’Ansa dall’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto il quale ha parlato di un “piano di massima” già definito. Gli hub diffusi sul territorio regionale saranno destinati alle somministrazioni su prenotazione per le terze dosi e, come già ora, a quelle senza appuntamento per le prime. “Per i fragili e per chi non si può muovere da casa – ha detto Coletto – continueremo a impiegare i medici di medicina generale. Ci sono poi ancora i quattro team sanitari dell’Esercito che raggiungono le zone più disagiate. L’obiettivo è di procedere più rapidamente possibile con le vaccinazioni”. Alla mattina dell’11 novembre sono state somministrate in Umbria 57.228 terze dosi, 2.036 nell’ultimo giorno, con una copertura del 3,7 per cento della popolazione vaccinabile in questa categoria. “Sono invece molto diminuite le persone che decidono di ricevere la prima dose di vaccino Covid” ha rilevato Coletto.

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist