Covid, anche in Umbria il Vax day. Tesei: “Fiduciosi ma non abbassare la guardia”

Written by on 26/12/2020

Covid, anche in Umbria il Vax day. Tesei: “Fiduciosi ma non abbassare la guardia”

Su 15 mila lettere di invito al vaccino per gli operatori sanitari hanno aderito in 7 mila

26/12/2020

PERUGIA – In partenza dall’ospedale Spallanzani di Roma, sono arrivate domenica mattina alle 7.53, le 85 dosi di vaccino anti Covid, prodotte da Pfizer, per l’Umbria pari a 17 fiale. L’arrivo a Perugia al magazzino farmaceutico dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, dove è stato effettuato il controllo di conformità ed è stata predisposta la spedizione da parte del Direttore della Farmacia ospedaliera dott. Alessandro D’Arpino. Alle 8.20 le dosi sono partite alla volta del San Matteo degli infermi di Spoleto.

Il programma del Vax day

A portare il vaccino a Perugia, i militari del reggimento logistico Folgore dell’esercito. Custodite in una sacca refrigerata, trasportata a bordo di un furgone, le dosi sono state scaricate presso il magazzino farmaceutico dell’Azienda ospedaliera e da qui saranno trasferite, insieme al materiale a supporto della vaccinazione, al Servizio immuno trasfusionale dell’ospedale San Matteo di Spoleto, dove prenderà ufficialmente il via la campagna regionale di vaccinazione. In questo “Vaccine day” saranno 85 i soggetti che saranno vaccinati: 20 componenti dei quattro team vaccinali, operatori dell’ospedale di Spoleto e delle aziende sanitarie ed ospedaliere dell’Umbria e una quindicina di ospiti dell’Rsa Santa Margherita di Perugia. Per il vaccine day sono complessivamente 85 i soggetti che saranno vaccinati: venti componenti dei quattro team vaccinali, operatori dell’ospedale di Spoleto e delle aziende sanitarie ed ospedaliere dell’Umbria e una quindicina di ospiti dell’Rsa Santa Margherita di Perugia. Il programma della giornata prevede alle ore 8 circa l’arrivo del vaccino Pfizer scongelato presso l’Azienda ospedaliera di Perugia e nel giro di un’ora in sacca refrigerata, con il materiale a supporto della vaccinazione, partirà verso il Servizio immuno-trasfusionale dell’ospedale di Spoleto dove alle ore 10 avrà inizio l’attività vaccinale. Per primi saranno vaccinati gli operatori del team della Usl Umbria 1 visto che dovranno dopo recarsi presso la Residenza “S. Margherita” di Perugia per eseguire la vaccinazione degli ospiti. Alle 10,30 toccherà ai team vaccinali dell’Azienda ospedaliera di Perugia e di quella di Terni e Spoleto, a partire dalle 11,30 partirà la vaccinazione degli operatori sanitari.

Direttore farmacia ospedale di Perugia: “Oggi giorno storico”

“È una giornata storica”, ha commentato il direttore della farmacia dell’azienda ospedaliera di Perugia, Alessandro D’Arpino, parlando dell’avvio della campagna di vaccinazione anti Covid. “Questo giorno – aggiunge – rappresenta l’inizio di un cammino verso l’immunizzazione e quindi è davvero un momento importante”. D’Arpino spiega che “oggi sono arrivate in Umbria solo 85 dosi in 17 fiale, nelle prossime  settimane arriverà il grosso delle consegne”. “Il vaccino – dice ancora – sarà stoccato a -80 gradi e abbiamo tutto pronto per riceverlo, per poi inviarlo, una volta scongelato, alle singole strutture dove entro 5 giorni dovrà essere somministrato”.

 

 Vaccinati gli ospiti e gli operatori del Santa Margherita di Perugia

Sono state somministrate anche a 17 ospiti e tre operatori della residenza protetta Santa Margherita di Perugia della Usl 1 le dosi destinate all’Umbria del vaccino Pfizer-Biontech contro il Covid-19. Le operazioni – riferisce l’azienda sanitaria – si sono svolte nella “massima sicurezza” e hanno richiesto alcune ore. Tutti gli ospiti vaccinati avevano già firmato, nei giorni scorsi, il consenso informato per la  somministrazione. Ad attendere le dosi di vaccino erano presenti il direttore sanitario della Usl Umbria 1 Massimo D’Angelo, la direttrice del distretto del Perugino Barbara Blasi e la responsabile della residenza Ilaria Vescarelli. “La data del 27 dicembre – ha detto D’Angelo – rappresenta un momento fondamentale per la riduzione della diffusione del virus. Vaccinare gli operatori sanitari e gli anziani in comunità chiusa costituisce un obiettivo prioritario per affrontare al meglio l’emergenza e ridurre il rischio di ospedalizzazione nei soggetti fragili. La vaccinazione, infatti, è il principale strumento di prevenzione per questa patologia nonché un segno di civiltà, in quanto il vaccino non protegge solo il singolo ma la comunità intera”.

Medico Usl 1 prima vaccinata in Umbria

È stata la dottoressa Micaela Cardamone, del team vaccinale della Usl 1, la prima vaccinata per il Covid in Umbria. Ha ricevuto la dose all’ospedale di Spoleto, scelto come ‘base’ per il ‘vaccine day’ . Complessivamente sono state 85 le dosi somministrate. Massimo De Fino, commissario della Usl Umbria 2, nel punto stampa presso la struttura sanitaria ha ricordato che “è prevista tra tre, quattro giorni la seconda fornitura di dosi in Umbria e questo si ripeterà con cadenze settimanali”. Ha inoltre ricordato che “tra 21 giorni sarà somministrata la  seconda dose a chi si è vaccinato oggi, mentre l’immunizzazione ci sarà tra circa un mese”. “Nel frattempo – ha concluso De Fino – nessuno abbassi la guardia”. Al punto stampa hanno partecipato anche gli altri commissari delle aziende sanitarie e ospedaliere umbre. Rispetto alle 15 mila lettere con cui si sono invitati tutti gli operatori sanitari ad aderire alla vaccinazione, al momento – è stato detto – hanno aderito in 7 mila”.

Tesei: “Fiduciosi ma non abbassare la guardia”

“Siamo fiduciosi nell’efficacia della campagna di vaccinazione anti-Covid ma questo non deve far venir meno nei prossimi mesi il senso di responsabilità e la grande attenzione fin qui dimostrati da tutti gli umbri”: a dirlo è la presidente della Regione Donatella Tesei in occasione
del ”vaccine day” . Campagna cominciata anche in Umbria. Tesei ha rivolto “un ringraziamento agli operatori coinvolte per il lavoro che stanno svolgendo con grande professionalità anche in questa nuova fase così come in tutte le passate occasione”. “Che gli ha visti in prima linea – ha concluso – nella gestione di questa complessa emergenza sanitaria”.

La campagna di vaccinazione

Saranno tutti gli operatori dei team vaccinali impegnati nella regione i testimonial della campagna vaccinale anti-Covid in Umbria. Lo ha reso noto la Regione, sottolineando che i professionisti rimarranno nel processo con “un ruolo di primo piano” continuando a fare le vaccinazioni quando la campagna entrerà a pieno regime. Sono stati intanto definiti il programma e l’organizzazione della campagna regionale di vaccinazione. L’ospedale di Spoleto, presso il servizio trasfusionale, accoglierà, a partire dalle 10 di domani, i team vaccinali delle quattro aziende ospedaliere e territoriali dell’Umbria ed i primi sanitari cui verranno somministrate le dosi prodotte da Pfizer. La giornata del 27 dicembre – come ha sottolineato l’assessore alla Salute della Regione Umbria, Luca Coletto – rappresenta, oltre alle altre misure come l’uso dei dispostivi di sicurezza personale e il distanziamento sociale, un pilastro per il superamento della pandemia”.

La fotogallery


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist