Covid, ancora in calo in Umbria i ricoverati negli ospedali

Written by on 13/03/2021

Covid, ancora in calo in Umbria i ricoverati negli ospedali

Si conferma la discesa degli attuali positivi, ma si registrano altri dieci morti. In base alla nuova ordinanza, in vigore dal 15 marzo, la nostra regione resta in zona 'arancione'. Somministrato il 90% delle dosi di vaccino consegnate

13/03/2021

Un reparto Covid all'interno di un ospedale

Ancora in calo in Umbria i ricoverati Covid negli ospedali

PERUGIA- Ancora in calo il numero dei pazienti Covid ricoverati negli ospedali dell’Umbria, al momento quattrocentosettantuno (undici in meno rispetto a ieri), ottanta dei quali (uno in più) nei reparti di terapia intensiva. Questo, in base a quanto riportato dalla dashboard del sito della Regione, aggiornata al 13 marzo. Registrati, però, nelle ultime ventiquattro ore altri dieci decessi.

I nuovi positivi accertati sono centonovantasei (meno undici per cento rispetto al giorno precedente), e i guariti trecentonovantacinque. Gli attualmente positivi al Covid sono duecentonove meno di ieri, passando complessivamente a 6.152 casi accertati.

Analizzati 3.454 tamponi e 2.724 test antigenici, con un tasso di positività del 3,1 per cento sul totale (ieri era 3,3%) e del 5,6 per cento (ieri era al 5,7%) sui soli molecolari.

 

L’Umbria resta in zona ‘arancione’

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia, firmerà nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da lunedì 15 marzo. Passano in area rossa le regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Veneto e la Provincia autonoma di Trento che si aggiungono a Campania e Molise che restano in area rossa.

 Tutte le altre regioni, tranne le nove indicate in rosso, saranno in area arancione per gli effetti del decreto legge approvato nella giornata di ieri.
La sola Sardegna resta in area bianca. È quanto si apprende da fonti del ministero della Salute sul contenuto della nuova ordinanza che il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà.

Somministrato il 90 % delle dosi di vaccino

 

L’Umbria si avvicina al 90 per cento di dosi di vaccino Covid somministrate su quelle consegnate. Secondo i dati aggiornati dal ministero della salute a sabato pomeriggio ne sono state infatti inoculate 88.109 sulle 98.735 attualmente disponibili per la regione, l’89.2%. Tra le categorie, il maggior numero di dosi, 33.530, sono andate al personale sanitario e socio sanitario, 25.794 agli ultraottantenni, e 13.064 al personale scolastico. Altre 6.571 sono state somministrate al personale non sanitario, 6.558 agli ospiti di strutture residenziali e 2.592 al personale delle forze armate.

Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist