Covid, altri 270 nuovi casi segnalati in Umbria nell’ultimo giorno

Written by on 21/02/2021

Covid, altri 270 nuovi casi segnalati in Umbria nell’ultimo giorno

Registrati altri 231 guariti, e il calo del tasso di positività dei tamponi. Chiesti più vaccini per le 'zone rosse'. La Regione riduce le scorte AstraZeneca

21/02/2021

Altri 270 nuovi casi Covid segnalati in Umbria nell'ultimo giorno

PERUGIA-Registrati altri duecentosettanta nuovi pazienti Covid in Umbria nelle ultime ventiquattro ore, secondo quanto riportato dall’aggiornamento, riferito al 21 febbraio, della dashboard del sito della Regione. Segnalati altri duecentotrentuno guariti ed undici morti, con gli attualmente positivi che salgono ad 8.548 (ventotto in più rispetto a ieri).

I tamponi analizzati sono stati 3.368 e 2.244 i test antigenici, con un tasso di positività totale del 4,8 per cento (ieri era al 7,67%) e dell’8 per cento sui soli molecolari (in discesa dal 10,9%).

I ricoverati negli  ospedali sono cinquecentocinquantuno (sei in più), ottantatre dei quali (tre in meno) nei reparti di terapia intensiva.

 

Le zone rosse per l’emergenza sanitaria  Covid non possono essere rifornite di vaccini con il criterio di proporzionalità con la popolazione, ma devono avere maggiori forniture in grado di spegnere ‘l’incendio in atto’ ed evitare che il virus si propaghi verso altri territori.

Lo sottolinea il Comitato operativo regionale che ha deciso dopo della sua ultima riunione, l’invio di una lettera al Commissario straordinario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri firmata dai direttori della Regione Umbria Claudio Dario, Sanità, e Stefano Nodessi, Infrastrutture e Protezione civile. La lettera è stata inviata, spiega la Regione, per ribadire, e supportare, la richiesta di una rapida fornitura per l’Umbria di 50 mila vaccini, già formalizzata dalla stessa presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, anche al Ministro per la salute, Roberto Speranza, in occasione della sua recente visita.

Richiesta motivata dall’andamento epidemiologico che ha visto un considerevole aumento della circolazione del virus, soprattutto in Provincia di Perugia.
Inoltre, sempre nel corso della stessa riunione, è stato deciso di ridurre dal 50 al 30 per cento la percentuale di scorta del vaccino AstraZeneca al fine di avviare al più presto le vaccinazioni di tutto il personale scolastico e delle Forze dell’ordine. Una scelta, dettata dai tempi abbastanza lunghi (settantacinque giorni) per la somministrazione della seconda dose, e dunque tali da poter garantire la ricostituzione delle scorte medesime, senza compromettere quindi il secondo vaccino.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist