Coronvirus, l’avvocato Biscotti di Perugia chiede i verbali del Cdm e Cts

Written by on 13/08/2020

Coronvirus, l’avvocato Biscotti di Perugia chiede i verbali del Cdm e Cts

13/08/2020

PERUGIA – L’acquisizione “di tutti i verbali del Consiglio dei ministri a partire dal primo gennaio 2020 ad oggi” relativi all’emergenza coronavirus è stata chiesta al Tribunale per i reati ministeriali di Roma dall’avvocato Valter Biscotti, del Foro di Perugia. Il legale sollecita anche che vengano acquisiti “tutti i verbali del Comitato tecnico scientifico” ritenendo che “i cinque già divulgati” siano “solo una minima parte”. “È necessario valutare e comparare le valutazioni del Comitato tecnico scientifico con quelle del Consiglio dei ministri per far emergere le condotte penalmente rilevanti del presidente e dei suoi ministri” ha sostenuto l’avvocato Biscotti. L’iniziativa è stata adottata – emerge dalla richiesta al Tribunale – in relazione al procedimento a carico del premier Conte e dei ministri Bonafede, Di Maio, Gualtieri, Guerrini, Lamorgese e Speranza. “Preso atto” della richiesta di archiviazione della procura di Roma, l’avvocato Biscotti rileva che è nel potere del Collegio “svolgere ulteriori attività d’ indagine”. Di qui quindi la richiesta di acquisire i verbali.

Procedimento a carico di Conte Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e i ministri Bonafede, Di Maio, Gualtieri, Guerini, Lamorgese e Speranza hanno ricevuto una notifica riguardante un avviso di garanzia da parte della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma. L’avviso di garanzia nasce da diverse denunce presentate in tutta Italia in relazione all’emergenza Coronavirus e riguarda diversi reati. Le denunce, di cui non sono ancora noti i dettagli, chiamano in causa gli articoli del codice penale sulla pena in concorso, epidemia, delitti colposi contro la salute pubblica e omicidio colposo, abuso d’ufficio, attentato contro la costituzione dello Stato e attentati contro i diritti politici del cittadino. “La trasmissione da parte della Procura al Collegio”, il tribunale dei ministri, “in base alle previsioni di legge, è un atto dovuto. Nel caso specifico tale trasmissione è stata accompagnata da una relazione nella quale l’Ufficio della Procura “ritiene le notizie di testo infondate e dunque da archiviare””. Lo si legge nella nota di Palazzo Chigi con cui si rende noto che il premier Conte e sei ministri hanno ricevuto un avviso di garanzia in seguito a denunce in relazione all’emergenza Coronavirus. “Il presidente del Consiglio e i ministri – si legge nella nota -, si dichiarano sin d’ora disponibili a fornire ai Magistrati ogni elemento utile a completare l’iter procedimentale, in uno spirito di massima collaborazione”.


Diretta SIR

Current track

Title

Artist