IN ONDA

Privato: Rassegna stampa

Presentato da Pierpaolo Burattini

Condotta da Pierpaolo Burattini[...]


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

Consumo di suolo: Coldiretti Umbria lancia l’allarme

Written by on 09/08/2022

Consumo di suolo: Coldiretti Umbria lancia l’allarme

Per l'associazione degli agricoltori è necessario approvare una legge per salvaguardare la terra fertile

09/08/2022

consumo di suolo

Il patrimonio agricolo e la disponibilità di terra fertile, beni da tutelare

Nel 2021 sale a 44.508 ettari, pari al 5,3% della superficie territoriale regionale, il suolo consumato in Umbria. È quanto sottolinea, lanciando l’allarme, la Coldiretti regionale in riferimento al consumo di suolo in Italia fotografato dal Rapporto Snpa 2022 dell’Ispra.

Nello spazio di una generazione è scomparso a livello nazionale più di un terreno agricolo su quattro (meno ventotto per cento) seguendo un modello di sviluppo sbagliato che purtroppo non si è ancora arrestato e mette a rischio l’ambiente, la sicurezza dei cittadini e la sovranità alimentare del Paese.

Necessario approvare una legge sul consumo di suolo

“Per proteggere la terra e i cittadini -spiega Albano Agabiti presidente regionale Coldiretti- l’Italia deve difendere il patrimonio agricolo e la disponibilità di terra fertile puntando a una forma di sovranità alimentare che crei le condizioni perché il Paese diventi autosufficiente nella produzione di cibo.

Occorre -aggiunge- anche accelerare sull’approvazione della legge sul consumo di suolo, ancora ferma in Senato, che potrebbe dotare l’Italia di uno strumento all’avanguardia per la protezione del suo territorio”.

Secondo il Rapporto dell’Ispra, le aree perse in Italia dal 2012, sottolinea ancora Coldiretti, avrebbero garantito la fornitura complessiva di quattro milioni e centocinquanta mila quintali di prodotti agricoli e l’infiltrazione di oltre trecentosessanta milioni di metri cubi di acqua di pioggia che ora, scorrendo in superficie, non sono più disponibili per la ricarica delle falde e aggravano la pericolosità idraulica dei nostri territori segnati dal moltiplicarsi di eventi estremi dalla siccità ai violenti temporali.

“È, quindi, prioritario consentire all’economia verde -ribadisce Mario Rossi direttore regionale Coldiretti- e quindi all’agricoltura multifunzionale che tutela la biodiversità, produce cibo ed in grado di apportare una corretta manutenzione al territorio, di contribuire a riqualificare anche le città e le periferie arrestando il consumo di suolo e mantenendo la vitalità delle nostre aree”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist