La Domenica delle Palme avvia la Settimana santa nelle Chiese umbre

Written by on 28/03/2021

La Domenica delle Palme avvia la Settimana santa nelle Chiese umbre

In cattedrali e chiese parrocchiali celebrato il ricordo dell'ingresso di Gesù a Gerusalemme e l'inizio del "tempo forte" dei cattolici

28/03/2021

gr

La Domenica delle Palme nella Cattedrale di San Lorenzo a Perugia

“Stiamo ancora attraversando un periodo di vera povertà materiale e soprattutto spirituale. La pandemia sta facendo sentire i suoi morsi non solo con più di centomila persone decedute, ma anche per la gravissima crisi che a dismisura cresce tanto per le famiglie quanto per tutte le persone più fragili. Accanto al numero dei decessi c’è un calo a picco delle nascite, un inverno demografico davvero impressionante e la nostra Umbria è tra le prime regioni in Italia per mancanza di nascite”.

Il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, apre la Settimana santa dalla Cattedrale di San Lorenzo a Perugia, presiedendo la celebrazione solenne della Domenica delle Palme. Un rito che in tutte le chiese e le cattedrali della regione si è svolto prestando la massima attenzione alle prescrizioni anti-Covid, senza processioni e con i ramoscelli d’ulivo già sistemati sulle panche per i fedeli in rigoroso distanziamento.

Bassetti e le preoccupazioni per la “pandemia socio-economica”

L’arcivescovo Bassetti ha avuto pensieri anche per “gli imprenditori, operai, ristoratori, lavoratori dello spettacolo viaggiante e quant’altri che non riescono più ad andare avanti”, ha sottolineato nell’omelia. “Dico continuamente, soprattutto ai giovani, di non arrendersi, che la pandemia passerà. Certo, la situazione preoccupa… Ha suscitato in me tanto sgomento l’episodio di un padre che si è tolto la vita perché non aveva la possibilità di assistere la figlia gravemente ammalata. Sono cose che ti toccano dentro, ma dobbiamo sostenere in questo momento oltre gli anziani soprattutto i ragazzi e i giovani. E’ importante che li sosteniamo con grande amore, ma direi anche con altrettanta saggezza, perché in questo periodo non basta l’amore, bisogna essere molto saggi con i nostri figli. E papa Francesco ci ha additato in questo senso la figura di san Giuseppe definito ‘l’ombra di Dio'”.

Boccardo: “La Settimana santa attualizza il mistero pasquale”

Con la Domenica delle Palme si è avviata la Settimana santa – ha detto l’arcivescovo di Spoleto-Norcia, mons. Remato Boccardo, nella celebrazione nel Duomo spoletino – “che attualizza il mistero pasquale, rende presente cioè Gesù che dà la sua vita per noi: lo rispecchia nei riti, lo riproduce nella sua forza divina, lo rende accessibile a noi credenti che, degli esempi e della grazia di Gesù, vogliamo vivere. In altre parole, Gesù risorto è in mezzo a noi con gli atteggiamenti da lui vissuti nel tempo della sua passione e noi possiamo farci presenti a lui, stargli vicino, accompagnarlo, vivere con lui la sua sofferenza, la sua morte – ha concluso il presidente dei vescovi umbri – e la sua risurrezione”.

Piemontese e la speranza di un ritorno alla normalità

Anche il vescovo di Terni-Narni-Amelia, mons. Giuseppe Piemontese, ha celebrato le Palme nella Cattedrale Santa Maria Assunta, con il rito della benedizione dei rami d’ulivo davanti al portone centrale della chiesa, la lettura del brano dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme, seguita dal corteo dei sacerdoti con i rami d’olivo al canto dell’osanna lungo la navata centrale della chiesa, il rito della lettura della Passione di Gesù e la celebrazione eucaristica.

Il vescovo Piemontese ha ricordato come in questa Pasqua, seppur vissuta nelle ristrettezze causate dalla pandemia, si possa scorgere una speranza per un prossimo ritorno alla normalità grazie ai vaccini e anche con un necessario cambiamento degli stili di vita e rispetto del creato. “Una speranza che inizia, oggi, dalla Domenica delle Palme – ha detto mons. Piemontese – celebrata con la presenza dei fedeli, mentre lo scorso anno, in pieno lockdown, la chiesa era vuota e la messa officiata solo con qualche sacerdote e ministro”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist