IN ONDA

PROSSIMO PROGRAMMA

  • 20:30

GIORNALE RADIO

Basilica di Norcia, pronto il bando internazionale per la ricosruzione

Written by on 20/04/2018

Basilica di Norcia, pronto il bando internazionale per la ricosruzione

20/04/2018

La basilica di San Benedetto

MILANO – Potrebbe essere scelto entro un anno il progetto per la ricostruzione della Basilica di Norcia, dedicata a San Benedetto, patrono di Europa, distrutta nel sisma del 2016. È stato firmato oggi il decreto che costituisce il gruppo di indirizzo – secondo quanto previsto dal protocollo firmato da Mibact, Regione, Comune e Diocesi a febbraio – per decidere i criteri del concorso di progettazione internazionale per la ricostruzione. La commissione sarà presieduta da Antonio Paolucci. Lo ha annunciato Carla De Francesco, segretario generale Mibact, in un incontro organizzato a Milano nell’ambito della Design Week.

Una grande scommessa architettonica “È l’inizio di un percorso molto coraggioso – ha detto la De Francesco – Le amministrazioni interessate potranno dare le loro idee al documento di metodologia e indirizzo”. “Quando abbiamo deciso di procedere con il concorso di progettazione in molti hanno pensato che volessimo fare cose strane – ha aggiunto – invece ci saranno dei paletti molto precisi e in primo luogo la nuova costruzione dovrà tenere conto che ci si trova in una zona sismica”. “Sarà una grande scommessa architettonica – ha detto l’assessore regionale umbro all’Agricoltura, Cultura e Ambiente Fernanda Cecchini – Il progetto dovrà tenere conto del ruolo storico e culturale che ha avuto finora anche a livello internazionale la Basilica, dedicata al Santo scelto come patrono d’Europa, ma dovranno essere rispettate ovviamente le nuove norme sismiche”.

Consultare i cittadini Il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, ha ribadito che nessuna decisione sarà presa senza prima consultare i cittadini e ha anche sollecitato la rimozione delle macerie attorno alla Basilica. Su questo punto è intervenuta anche De Francesco. “In questi casi il principio – ha spiegato – è che si tiene in piedi e si conserva ogni cosa che si è salvata e può servire per la ricostruzione. Quindi anche l’operazione di raccolta delle macerie è fondamentale: per i beni culturali le macerie non sono macerie”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist