Consiglio regionale, Bianconi non sarà portavoce dell’opposizione. Il 2 dicembre la prima seduta

Written by on 25/11/2019

Consiglio regionale, Bianconi non sarà portavoce dell’opposizione. Il 2 dicembre la prima seduta

25/11/2019

PERUGIA – Non sarà portavoce della minoranza in Assemblea legislativa Vincenzo Bianconi, candidato presidente, sconfitto, per la Regione con il patto civico Pd-M5s alle ultime elezioni. Lo ha annunciato lui stesso su Facebook, spiegando di avere “ritenuto più corretto, creare un nuovo gruppo consiliare” che gli “possa permettere di essere funzionale a tutte le forze che hanno fatto parte della coalizione, incluse quelle che non sono riuscite ad esprimere un consigliere”. “Nella riunione dei consiglieri di minoranza – ha scritto Bianconi in un post – mi è stato proposto di ricoprire l’incarico di portavoce della coalizione. Ho ringraziato i colleghi per la considerazione ma ho declinato l’invito. Ritengo che un ruolo così strategico nelle dinamiche d’aula e così interno al dibattito politico sia proprio dei due maggiori partiti della coalizione”. “Ho iniziato questa meravigliosa avventura – ha spiegato ancora Bianconi – per mettere a disposizione la mia esperienza civica nella vita istituzionale della mia Regione, nell’esclusivo interesse dei cittadini dell’Umbria. Per coerenza con gli elettori intendo quindi rimanere nel solco civico che mi è proprio, ma nel rispetto dei partiti e della coalizione che mi ha sostenuto, per spirito di servizio ho dato, se lo riterranno utile, la mia disponibilità a svolgere funzioni istituzionali. Nel rimanere poi sempre fedele alla coalizione ed al programma e valori che l’hanno generata in campagna elettorale, dopo una più profonda riflessione, ho ritenuto più corretto, creare un nuovo gruppo consiliare che mi possa permettere di essere funzionale a tutte le forze che hanno fatto parte della coalizione, incluse quelle che non sono riuscite ad esprimere un consigliere così come avevo promesso. A scanso di equivoci e strumentalizzazioni – ha concluso Bianconi -, ripeto che la coalizione tutta potrà contare sul mio assoluto impegno”.

Il post 

https://www.facebook.com/VincenzoBianconiPresidente/posts/156892892381037?__xts__[0]=68.ARAU3GwaIICVb5rSXYHSDtEOFuxaNpBI8jMqI_W4mcXYQ77q2lxoLdLcTOuK5ZUQVdo18WgvnuGpF0g-aCkbVZlpVdRr_Q2b56Zv62Gp1Nkim8B0dnmcqoltH3xesJHpUmbiPQWvHo5RkqXLcuHwQLJySlqkt_W7HWO7dcHso49bbrUlsorIi7FEKvmx3PTFIpZSkYszTtQhxVrqBrkHGLdR6udgcoexrMskTLShEYPIsuqd8h4I6QJGHpJsORlcLqnjvMIsOyZZRy-pF3Cbr9sObiuQBaHawxfW2T7YlZbY3l1Sw1b9ybK5ws7dWosHZVl-feBcg2Gz6RnPIIg&__tn__=-R

 

La replica di Lucidi “Il consigliere regionale Vincenzo Bianconi ha fatto bene ha rifiutare la proposta di essere nominato portavoce della coalizione di opposizione”: lo afferma il senatore del M5s Stefano Lucidi. “A norma di regolamento regionale, secondo lo statuto delle opposizioni – aggiunge – è facoltà della coalizione infatti nominare un portavoce, della coalizione stessa. Non mi risulta che l’ingresso in Consiglio regionale abbia sancito anche una coalizione di opposizione”. “Sicuramente – sottolinea Lucidi – non c’è stato all’interno del M5s alcun passaggio politico che abbia stabilito nel merito quali passi intraprendere e quali soluzioni adottare. Il MoVimento 5 Stelle Umbria non ha affrontato la questione del posizionamento all’interno di una eventuale coalizione di opposizione, ne tantomeno l’elezione facoltativa di un portavoce. Bianconi era un candidato civico e non può essere considerato automaticamente portavoce anche di partiti e movimenti politici”. “Ritengo questo passaggio molto importante – conclude il sen. Lucidi – perché una collocazione o meno del nostro movimento all’interno del Consiglio regionale diversa da quanto accaduto fino ad ora è e deve essere una scelta condivisa da tutto il Movimento 5 Stelle”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist