IN ONDA

Playlist musicale


Raccolta di brani italiani e stranieri ! tutte le ultime uscite musicali in un programma veloce e brillante


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

Assemblea generale Avis, a Perugia attese oltre mille persone

Written by on 16/05/2022

Assemblea generale Avis, a Perugia attese oltre mille persone

Presidente Avis Umbria, Enrico Marconi: "Vetrina importante per la città e per l'Umbria"

16/05/2022

avis umbria

Una donazione di sangue

Giunta alla sua 88ª edizione, l’Assemblea generale Avis – in programma a Perugia dal 20 al 22 maggio – rappresenta da sempre uno dei più importanti appuntamenti associativi che ogni anno vede la partecipazione di dirigenti e volontari in rappresentanza delle sedi Avis di tutta Italia. Quest’anno, dopo due anni di stop forzato, l’evento torna in presenza, ad ospitarlo sarà Perugia che vedrà l’arrivo in città di oltre mille persone da tutta Italia, per la precisione 1.100 delegati Avis, con i loro accompagnatori, in rappresentanza di circa 1.300.000 associati e di circa 3.300 sedi associative in tutta Italia. “Una vetrina importante per il capoluogo e per l’intera Umbria” commenta il presidente dei Avis Umbria, Enrico Marconi, ai microfoni di Umbria Radio nel corso della trasmissione Xl News. L’Assemblea sarà presentata martedì 17 maggio nel corso di una conferenza stampa a palazzo Donini a Perugia alle 12. All’incontro parteciperanno, in collegamento via web, il presidente nazionale di Avis Giampietro Briola, mentre di presenza Enrico Marconi e Fabrizio Rasimelli, rispettivamente presidente e vicepresidente di Avis Umbria, e Stefano Migliorati, presidente Avis comunale Perugia. Ci saranno, inoltre, Donatella Tesei, presidente della Regione Umbria, Stefania Proietti, presidente della Provincia di Perugia, Andrea Romizi, sindaco di Perugia, Maurizio Oliviero, magnifico rettore dell’Università degli Studi di Perugia, e Mauro Marchesi, direttore del Servizio immunotrasfusionale dell’Azienda ospedaliera di Perugia.

Sfide, obiettivi e priorità per Avis

Il tema dell’88esima assemblea sarà “Orizzonte AVIS. Sfide, obiettivi e priorità per il futuro associativo”. Dopo oltre due anni di pandemia, che hanno reso necessaria una rimodulazione degli incontri in videoconferenza per contenere la diffusione del virus, questa Assemblea è a tutti gli effetti il primo grande evento di AVIS Nazionale in presenza dal 2020 a oggi. Il capoluogo umbro, che già due anni fa avrebbe dovuto ospitare questa manifestazione, è pronto ad accogliere con lo spirito di ospitalità che da sempre lo contraddistingue. La tre giorni si svilupperà parallelamente a una serie di eventi collaterali in cui verrà dato spazio ad arte, musica, dialogo intergenerazionale e molto altro ancora. Tanti i temi che saranno affrontati nel corso dei lavori assembleari, tra dibattiti, incontri e conferenze in programma a Perugia. L’evento di carattere nazionale, ospitato da Avis Umbria, sarà un momento di festa per la comunità avisina, ma anche di riflessione sullo stato del sistema trasfusionale nazionale, nonché sul volontariato del dono del sangue. “Avis è l’associazioni più numerosa di donatori di sangue, ogni anno assicuriamo 2 milioni di unità di raccolta di sangue in tutta Italia. In Umbria siamo circa 30mila soci di 63 sedi comunali e provinciali” spiega il presidente Avis Umbria, Enrico Marconi ai microfoni di Umbria Radio nel corso della trasmissione Xl News. Una assemblea già programmata a Perugia per il 2020, “ma il Covid ha bloccato tutto – spiega Marconi -. Quest’anno è la prima assemblea nazionale che si celebra di nuovo in presenza e quindi c’è molta emozione: per Avis Umbria, che accoglierà tutti i delegati, ma anche per le 1.100 persone che arriveranno a Perugia per cui sarà la prima occasione dal 2020 per tornare a confrontarsi dal vivo”. Una importante occasione anche per ribadire la gratuità del dono del sangue, in Italia, in cui la donazione è un vero e proprio gesto di solidarietà: “È importante che le nostre donazioni siano periodiche per rispondere alle esigenze del sistema trasfusionale. Nel 2021, nella nostra regione, abbiamo ottenuto dei buoni risultati: abbiamo donato circa 38.500 sacche tra sangue e plasma, assicurando così il 93% del sangue raccolto in Umbria – spiega il presidente di Avis Umbria -. C’è stato, dunque, un recupero delle donazioni rispetto al 2019 e soprattutto al 2020, anno in cui la pandemia ha fatto segnare delle diminuzioni della raccolta”. Facendo un bilancio, “stiamo ‘bene’ per quanto riguarda la raccolta del sangue, ma dobbiamo operare più e meglio per la raccolta del plasma. Dobbiamo continuare a lavorare ancora di più – sottolinea Marconi – perché c’è sempre bisogno di sangue a maggior ragione ora che è ripresa, dopo la sospensione durante la pandemia, l’attività chirurgica”. Da qui l’appello del presidente Avis regionale: “Invito tutti a compiere quello che è un gesto molto semplice, che da una grande gioia ma che è soprattutto necessario per salvare. Come diciamo sempre noi in Avis: una donazione di sangue salva tre vite umane”.

Il programma

Si inizia venerdì 20 maggio al Best Western Hotel Quattrotorri di Perugia con i saluti delle autorità e la presentazione della relazione del Consiglio Nazionale Avis, con l’illustrazione dei bilanci consuntivo e preventivo, la relazione dell’Organo di Controllo e della Consulta Giovani. La prima tavola rotonda avrà come tema “Oltre la pandemia”: si rifletterà su come, negli ultimi due anni, sia cambiata la percezione dei volontari Avis e del contesto sociale. L’incontro vedrà confrontarsi esperti di psicologia che, ponendo l’attenzione sulle profonde trasformazioni imposte dall’emergenza sanitaria, cercheranno di analizzare le mutate dinamiche relazionali che, in questi ultimi due anni, hanno contraddistinto la quotidianità e la compartecipazione all’interno organizzazioni complesse come AVIS. Due i relatori, il dott. David Lazzari, Presidente Consiglio nazionale ordine degli psicologi e la prof.ssa Maria Giuseppina Pacilli, docente di psicologia sociale all’Università degli studi di Perugia. La giornata di sabato 21 maggio sarà interamente dedicata agli interventi delle delegazioni regionali di Avis. Infine, domenica 22 maggio, vari appuntamenti per approfondire diversi temi: “La comunicazione di AVIS durante la pandemia”: a cura dell’ufficio stampa di AVIS Nazionale; “Donatori per la pace”: Rendiconto della campagna di raccolta fondi di AVIS a sostegno dell’Ucraina. A seguire intervento di Flavio Lotti, coordinatore della Marcia per la Pace Perugia-Assisi e di Fabrizio Rasimelli, vice-presidente di Avis Regionale Umbria e componente del Coordinamento delle associazioni di volontariato “DoniAmoci”, promotore di percorsi di sensibilizzazione alla cura nell’ambito della Marcia della Pace, a cui seguirà la replica del presidente nazionale Avis, Gianpietro Briola.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist