IN ONDA

Privato: Rassegna stampa

Presentato da Pierpaolo Burattini

Condotta da Pierpaolo Burattini[...]


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

Ascoli – Perugia 1-0. Poco Grifo ma la sconfitta è immeritata

Written by on 11/02/2023

Ascoli – Perugia 1-0. Poco Grifo ma la sconfitta è immeritata

Mezzo tiro in porta dell'Ascoli e una direzione arbitrale insufficiente fermano un Perugia non brillantissimo che esce sconfitto dal Del Duca e ferma la sua rincorsa

11/02/2023

Una fase della partita

Una fase della partita

Mezzo tiro in porta dell’Ascoli e una direzione arbitrale insufficiente fermano un Perugia non brillantissimo che esce sconfitto dal Del Duca e ferma la sua rincorsa. I biancorossi, forse con la testa al derby, denotano scarsa fluidità di manovra e tanti errori tecnici ma hanno le occasioni migliore con Lisi e Capezzi e reclamano per un rigore solare non concesso a Di Carmine oltre che per la seconda ammonizione di Collocolo che avrebbe meritato il rosso. Sarà lui invece a decidere l’incontro con un tiro deviato in porta da Dell’Orco.

LE FORMAZIONI

Castori deve rinunciare a Curado infortunato e a Santoro squalificato, mentre si rivede Olivieri che recupera a tempo di record e si siede in panchina. Il tecnico marchigiano sistema la difesa davanti a Gori con Angella centrale insieme a Sgarbi e al rientrante Dell’Orco. Sulle corsie di centrocampo agiscono Casasola e Lisi mentre Bartolomei torna titolare per affiancare Iannoni alle spalle di Kouan. In attacco si rivede Matos, titolare dopo quasi 9 mesi.

Dall’altra parte il neo tecnico Breda organizza un 4-4-2 con Gondo e Forte in avanti.

LA CRONACA

Avvio confuso per entrambe le squadre con tanti errori tecnici e poche azioni da rimarcare. Nei primi venti minuti vince l’agonismo che costringe l’arbitro Marchetti ad un extra lavoro. Il Perugia si vede in area solo con una sponda per Iannoni che liscia di sinistro da buona posizione.

Al 27′ pallone spizzato di testa ina rea di rigore bianconera e Falasco trattiene vistosamente Di Carmine che va a terra. Grandi proteste dei giocatori del Perugia ma ne Marchetti, ne il Var intervengono negando un calcio di rigore che sembrava solare. Poco dopo Collocolo. già ammonito, spinge Lisi al limite ma Marchetti non se la sente di estrarre il secondo giallo.

Nel finale di tempo esce il Perugia che pressa alto e mette in difficoltà l’Ascoli, ma non ha la lucidità necessaria per organizzare qualche pericolo dalle parti di Leali. Nel recupero  dall’ennesimo angolo dalla destra Di Carmine viene ancora trattenuto ma il Var lascia ancora correre. Si va negli spogliatoi sullo 0 a 0 senza occasioni di rilievo da entrambe le parti.

Si riparte con Olivieri al posto di Matos. Al 7′ prima occasione vera della partita con un cross basso che Kouan lascia lisi che mira all’angolino ma trova un grande Leali a deviare in angolo.

Ancora un’occasione per il Perugia al 14′ con Olivieri che di tacco cerca Di Carmine che non si aspetta quel pallone e viene anticipato da Leali in uscita.

Passano 2 minuti e l’Ascoli con il primo tiro in porta trova il vantaggio sfruttando un apio di carambole e colpendo un pallone sporco di destro che, deviato da Dell’Orco, finisce alle spalle di Gori.

Castori toglie subito Kouan per inserire Luperini nel tentativo di dare più spinta offensiva. Poco dopo è la volta di Capezzi e dell’esordio di Ekong per Di Carmine e Iannoni. Il giovane Ekong si mette subito in mostra con una percussione sulla sinistra e un pallone in mezzo che Olivieri prova a girare con deviazione di Buckel che salva.

Il Perugia preme ma non si rende pericoloso fino al 40′ quando Capezzi di destro al volo colpisce non pulitissimo col pallone che sfiora il palo.

Nel finale c’è spazio anche per Cancellieri al posto di Lisi ma il Perugia non riesce a raddrizzare il risultato e perde, seppur immeritatamente una gara stregata.

LE PAGELLE

Gori – 6 – La deviazione lo mette fuori causa sull’unico tiro ascolano.

Sgarbi – 6 – Fa il suo in chiusura e tenta anche una pio di sortite

Angella – 6,5 – Tre, quattro chiusure degne del miglior Angella. Non può nulla sull’azione del gol

Dell’Orco – 6 – Zero pericoli dalle sue parti. Il duello con Forte lo vince lui.

Casasola – 6 – Prova a spingere nella ripresa ma gli assist oggi non

Bartolomei – 5 – Brutto primo tempo per l’ex Cremonese che fatica molto in mezzo al campo ed è impreciso palla al piede perdendo qualche pallone di troppo.

Iannoni – 5,5 – Giornata difficile contro Collocolo e compagni

Lisi – 6,5 – Vivace soprattutto nel primo tempo dove è lui a portare avanti i palloni migliori

Kouan – 5 – Poco incisivo e troppo frettoloso nelle giocate che risultano spesso sbagliate grossolanamente.

Matos – 5,5 – Si fa vedere in appoggio offensivo ai compagni ma la lucidità e il ritmo gara non è quello dei giorni migliori. Esce dopo 45 minuti

Di Carmine – 5,5 – Ancora una prestazione opaca, anche se viene trattenuto due volte in area in maniera fallosa

 

Olivieri – 6 – Inizia bene dopo l’infortunio, poi dirottato sulla sinistra esce dai radar

Ekong – 6,5 – Forza fisica e determinazione. Si fa vedere con pericolosità

Luperini – 4 – Un fantasma

Capezzi – 6 – Sfiora il gol nel finale ma potrebbe calciare meglio nell’occasione.

Cancellieri – sv


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist