Al via a Perugia la rassegna cinematografica ‘Visioni del Reale’

Written by on 25/01/2018

Al via a Perugia la rassegna cinematografica ‘Visioni del Reale’

25/01/2018

Una scena de 'Le catene della distribuzione', l'inchiesta sul fenomeno del caporalato che inaugura 'Visioni del Reale'

PERUGIA- Un Viaggio in un mondo che non vogliamo vedere. Con questo proposito, torna Visioni del Reale, la rassegna cinematografica realizzata da Monimbó Bottega del Mondo in collaborazione con il PerSo – Perugia Social Film Festival. Dal 25 gennaio al prossimo 22 febbraio, cinque appuntamenti al Nuovo Cinema Méliès, in Via della Viola,  con film dedicati a temi globali di grande attualità, accompagnati da incontri e dibattiti con gli autori e i protagonisti.  Ad inaugurare il ciclo di proiezioni, questo giovedì 25 gennaio il documentario Le catene della distribuzione di Leonardo Filippi, Maurizio Franco e Maria Panariello, dedicato al fenomeno del caporalato; un’inchiesta, attraverso le voci di alcuni dei protagonisti: la filiera agroalimentare osservata da vicinissimo, attraversando l’Italia dal Nord al Sud. A seguire, insieme agli autori, interverrà Fabio Ciconte, direttore dell’associazione Terra! Onlus, portavoce della campagna FilieraSporca, autore di inchieste su questi temi .

Il secondo appuntamento con Visioni del Reale, sarà venerdì 2 febbraio con In the same boat di Rudy Gnutti, film-inchiesta che prende in esame le trasformazioni economiche e la necessità di elaborare nuovi modelli di distribuzione della ricchezza. Un focus, sugli influssi della tecnologia nella struttura sociale del lavoro attraverso il pensiero di grandi studiosi, da Zygmunt  Bauman a Serge Latouche.

La rassegna, proseguirà il 9 febbraio con Un altro me, di Claudio Casazza un viaggio all’interno del Carcere milanese di Bollate, nello specifico, la sezione nella quale un’équipe di psicologi lavora con detenuti accusati di reati sessuali. Uno sguardo sensibile, sul percorso di consapevolezza portato avanti dall’Unità di Trattamento Intensificato del CIPM, primo esperimento italiano di prevenzione per questo genere di reati.

Les Sauteurs di Moritz Siebert e Estephan Wagner, invece, porterà il 15 febbraio gli spettatori di Visioni del Reale in Marocco, per raggiungere la comunità dei migranti africani che, sul Monte Gurugù, attendono di valicare la barriera che li separa dall’Europa.

Ultimo appuntamento giovedì 22 febbraio, a partire dalle ore 19, con una serata tutta dedicata alle video-inchieste realizzate con il contributo del Co.Re.Com dell’Umbria  attraverso il Bando TV di Comunità Terremoto: raccontare per ricostruire – Legami sociali, economia, cultura, turismo, nelle zone dell’Umbria colpite dal terremoto del 2016. Verranno proiettati, Colpiti nel cuore: appunti per una ricostruzione (di Greca Campus, Marco Coppoli, Lucio Desiati, Luca Ferretti, Daniele Scialò, prodotto da Fondazione La Città del Sole-Onlus) e  Restart. Comunità resistenti (di Daniele Suraci, scritto con Filippo Costantini e Giorgio Vicario, prodotto da Associazione MenteGlocale).

Tutti gli appuntamenti con Visioni del Reale, tranne l’evento finale, avranno inizio alle ore 21 e faranno da anteprima alla prossima edizione del PerSo Film Festival, in programma a Perugia dal 22 al 30 settembre. In attesa del bando di concorso, che uscirà a fine mese, la grande novità del 2018 sarà l’introduzione di un premio dedicato ai registi italiani, in modo da valorizzare il cinema dei reale nazionale. Restano confermate la categoria Promo (per chiunque abbia un progetto nel cassetto e qualche minuto di girato) e, a segnare il fondamentale rapporto con la città, le giurie speciali delle detenute e dei richiedenti asilo.

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist