IN ONDA

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

Agricoltura Umbria, dopo la siccità arriva la grandine

Written by on 29/07/2022

Agricoltura Umbria, dopo la siccità arriva la grandine

Danni alle coltivazioni, il grido di allarme di Coldiretti Umbria

29/07/2022

agricoltura umbria

La grandine che ha causato danni alle coltivazioni

Dopo la siccità la grandine, accompagnata da vento forte e pioggia violenta, ha danneggiato l’agricoltura in Umbria. Le coltivazioni di ortaggi, frutteti, campi di girasole, olivi, erba medica e in alcuni casi il tabacco e vigneti quelle più colpite. A tracciare il quadro è la Coldiretti Umbria spiegando che il maltempo ha interessato a macchia di leopardo diverse zone della regione, in particolare tra il ternano e lo spoletino, anche se i fenomeni hanno riguardato anche Norcia, l’eugubino e il folignate. Secondo l’organizzazione degli agricoltori, la forte perturbazione ha colpito “pesantemente” soprattutto nelle campagne di Acquasparta e Casteltodino di Montecastrilli, nonché diverse zone di Spoleto e Terni.
Coldiretti spiega che pomodori, zucchine, fagiolini, cetrioli, peperoni, sono stati “letteralmente mitragliati dalla grandine”, come conferma Serena Cappuccino dell’azienda agricola biologica “I frutti di Spoleto”. Ad essere danneggiati sono stati pure gli olivi e gli alberi da frutto come melograni e prugne, mele cotogne e albicocche. Anche Andrea Pasqua, agricoltore di Acquasparta ha subito danni: i campi di girasole e di erba medica sono stati pesantemente danneggiati da grandine e vento, che ha allettato e trinciato le piante. “La grandine – sottolinea Albano Agabiti presidente Coldiretti Umbria – è l’evento climatico più temuto dagli agricoltori per i danni irreversibili che provoca ai raccolti visto che in una manciata di minuti è in grado di distruggere il lavoro di un anno, in una situazione in cui la siccità ha già avuto un grave impatto sulle produzioni, con la stima per diverse colture di un calo del 30%. Manifestazioni che, tra l’altro non cambiano lo stato di sofferenza idrica sul territorio, colpito pesantemente pure da diversi incendi”. “Siamo di fronte – ribadisce Mario Rossi direttore regionale Coldiretti – alle conseguenze dei cambiamenti climatici con il moltiplicarsi di eventi estremi e una tendenza alla tropicalizzazione di lungo periodo”.

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist