IN ONDA

Playlist musicale


Raccolta di brani italiani e stranieri ! tutte le ultime uscite musicali in un programma veloce e brillante


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

A Palazzo Penna la mostra ‘Come Perugia ha vinto… la sete’

Written by on 30/03/2022

A Palazzo Penna la mostra ‘Come Perugia ha vinto… la sete’

Un percorso realizzato da Umbra Acque con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Perugia e l'Università per Stranieri in occasione della 'Giornata mondiale dell'acqua' in programma fino al 5 aprile

30/03/2022

Come Perugia ha vinto... la sete

L'interno della mostra 'Come Perugia ha vinto... la sete' allestita fino al 5 aprile al Museo Civico di Palazzo Penna

Come Perugia ha vinto… la sete, è il titolo della mostra in programma fino a martedì 5 aprile presso gli spazi espositivi del Museo Civico di Palazzo Penna. Un’iniziativa, promossa da Umbra Acque in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Perugia e l’Università per Stranieri del capoluogo umbro, che racconta con fotografie, materiali e documenti la storia moderna degli acquedotti (dal 1890 al 1935), per capire come la città abbia storicamente affrontato la questione dell’approvvigionamento idrico.

Come Perugia ha vinto… la sete, è un percorso allestito in occasione della Giornata mondiale dell’acqua, che mette in risalto il lavoro e l’ingegno degli uomini che hanno realizzato gli acquedotti moderni di Perugia.

Passati i tempi dei pozzi etruschi e delle cisterne romane, infatti, Perugia già dal 1200 va alla ricerca di acqua dalle sue colline e con la realizzazione dell’acquedotto medievale di Monte Pacciano celebra la grandiosa fontana di Piazza facendo zampillare l’opera adornata da Nicola e Giovanni Pisano. Per ben sei secoli questo è rimasto l’unico acquedotto che riforniva la città, croce e delizia visto il tanto tempo in cui per vicissitudini varie, l’acqua non arrivava in città. Solo alla fine del 1800, dopo decenni di discussioni e dispute, Perugia decide di costruire un nuovo acquedotto, andando a prendere l’acqua dalle sorgenti di Bagnara a Nocera Umbra con un acquedotto lungo oltre quarantaquattro chilometri con una galleria di 1022 metri circa.

Un acquedotto da ben ventotto litri al secondo, tanta quanta ne poteva portare la lunga tubazione in ghisa che raggiungeva al termine del suo percorso il serbatoio di Monte Ripido, realizzato anch’esso insieme all’acquedotto nel giro di soli due anni. Il sindaco Ulisse Rocchi inaugurò, infatti, l’opera il 20 settembre del 1899. La città intanto cresceva e l’acqua non bastava più: si riprese allora il progetto dell’acquedotto Scirca, dalle sorgenti del monte Cucco, altri quarantaquattro chilometri di acquedotto, scartato alla fine dell’ottocento perché più costoso di quello di Bagnara, e dal 1927 partirono i lavori.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist